Grammy 2018: Dj Khaled e Rihanna cantano Wild Thoughts (VIDEO!)

di Alberto Muraro

Clicca qui per vedere tutti i video delle performance ai Grammy Awards 2018!

Lo scorso 28 gennaio si sono tenuti al Madison Square Garden di New York i Grammy Awards 2018. La manifestazione, giunta alla sua 60esima edizione, ha celebrato nel corso di una serata ricca di emozioni, tutto il meglio della musica degli ultimi 12 mesi.

A presentare lo spettacolo è stato il comico James Corden nelle vesti di conduttore per il secondo anno consecutivo. Corden, come di certo saprete, è stato l’inventore del format Carpool Karaoke, grazie al quale ha avuto modo di collaborare con alcuni degli artisti più importanti a livello internazionale.

Fra i favoriti della serata c’è stato Jay-Z: il rapper e marito di Beyoncé era infatti nominato in ben 8 categorie, fra cui tre delle più prestigiose ovvero quella per il Miglior album dell’anno, per il Record e la Song of the year. Questo risultato straordinario (ma d’altra parte gli awards sono un’abitudine di famiglia!) l’ha ottenuto grazie al suo tredicesimo album 4:44, uscito in tutto il mondo in esclusiva Tidal lo scorso 30 giugno.

Subito dietro a Jay-Z abbiamo trovato un altro, straordinario rapper come Kendrick Lamar. L’artista è infatti riuscito, grazie al suo terzo disco DAMN. a guadagnarsi ben 7 (meritatissime) nominations, fra cui quella per il miglior disco dell’anno, per il quale è stato il principale favorito.

A chiudere la tripletta di artisti con il maggior numero di candidature abbiamo visto Bruno Mars: l’interprete statunitense si è infatti guadagnato 6 nomination. Anche l’artista di Just the way you are era in cors per il miglior disco dell’anno, categoria che ha condiviso con i sopra citati colleghi e con Alessia Cara e Childish Gambino.

Nel corso della serata, fra i tantissimi performers, abbiamo visto anche DJ Khaled e Rihanna cantare sulle note di Wild Thoughts, uno dei singoli contenuti in Grateful.

Qui sotto trovate il video dell’esibizione di DJ Khaled e Rihanna ai Grammy Awards 2018: vi è piaciuta?

Articoli Correlati