Gli Incredibili 2: la recensione del film Disney Pixar (no spoiler)

di Federica Marcucci

Gli Incredibili 2 è al cinema, ma sono passati ben 14 anni da quando Gli Incredibili debuttava nei cinema di tutto il mondo con consensi straordinari e tanto entusiasmo. Per la prima volta nel cinema d’animazione USA venivano ripresi stereotipi e motivi della tradizione supereroistica per dare vita a qualcosa di mai visto prima.

Grafica accattivante e colonna sonora dirompente per un mondo creato pensando a un mondo fumettistico che ha conosciuto il suo periodo d’oro negli anni ’60, ma che si ispira direttamente anche alla celebre graphic novel Watchmen.

Questo lo spirito che ritroviamo anche ne Gli Incredibili 2, sequel su cui non tutti speravano ma che, come spesso accade, ha superato di gran lunga le aspettative. Nonostante infatti siano molti gli esempi di sequel all’altezza (se non superiori) al cosiddetto originale, l’opinione comune tende ancora a non essere sempre del tutto convinta.

Tuttavia, come la Disney e in seguito la Pixar ci hanno insegnato, il segreto di un buon film risiede una buona storia e in personaggi credibili.

Per questo motivo Gli Incredibili 2 funziona, ci piace e pensiamo piacerà anche a tutti coloro che nel 2004 erano troppo piccoli per averlo visto al cinema.

Perché il film funziona? In realtà il segreto del successo è abbastanza semplice. Guidato da un sempre illuminato Brad Bird, il team è stato in grado di mettere a punto qualcosa che fosse familiare agli spettatori di vecchia data, ma allo stesso tempo nuovo.

Da qui nascono trovate visive e ambientazioni nuove (con tanto di nuovi personaggi), accompagnate da una colonna sonora che solo da principio richiama quella del primo episodio. Proprio così inizia una storia che muove i primi passi da dove ci eravamo fermati 14 anni fa.

La gara di Flash, l’appuntamento di Violetta, un nuovo equilibrio familiare. E ovviamente un villain da combattere. Uno scenario in cui, tuttavia, i super sono ancora dei fuori legge ma possono trovare un riscatto grazie a un imprenditore milionario ed Elasticgirl.

Come tutti i film Pixar anche Gli Incredibili 2 è analizzabile su più livelli di lettura. Se da una parte ci sono i momenti comici (la lotta di Jack Jack con il procione o il siparietto di Flash con gli apparecchi tecnologicamente avanzati della nuova casa), dall’altra parte ci sono metafore e significati che vale la pena di ricordare.

Partendo dallo snodo narrativo cruciale (l’importanza degli affetti familiari e la dinamica delle relazioni all’interno della famiglia stessa), Gli Incredibili 2 si muove infatti su più fronti toccando aspetti finora inediti per i personaggi a noi noti.

Basti pensare alla facilità di manipolazione dell’opinione pubblica: qualcosa legato alla messa al bando dei super e con cui loro stessi devono fare i conti. Ma sopratutto al ruolo dei personaggi femminili del film, a loro volta contrapposti a personaggi maschili che devono fare i conti la capacità di adattarsi a nuove situazioni. Tra questi ovviamente Mr. Incredibile nel suo nuovo ruolo di papà full time.

Senza sminuire o attaccare la figura del marito/padre, anzi conferendogli un’importanza diversa e più profonda, la protagonista indiscussa del film è Helen/Elasticgirl. Proprio lei è a sua volta speculare a un altro personaggio ma… no spoiler!

Grazie a lei ci rendiamo conto di quanto sia complicato ma anche importante realizzarsi non solo sul campo professionale ma anche familiare. In questi tempi di affermazione di una nuova identità femminile crediamo che questo messaggio sia necessario. Nella sua semplicità racchiude infatti ideali reali e su cui vale la pena riflettere.

Elasticgirl non è solo un’eroina perché salva il mondo, ma anche perché riesce a trasmettere messaggi positivi e coraggio a umani e super. Bbasti pensare alla giovane e insicura Voyd che le chiede: “come fai a conciliare tutto?”. Il tutto senza mettere da parte il proprio ruolo di madre, l’amore per suo marito e per i suoi figli.

Se avete qualche dubbio vi consigliamo di vederlo. Gli Incredibili 2 vi riserverà delle belle sorprese.

Guarda il trailer de Gli Incredibili 2:

Andrete a vedere al cinema Gli Incredibili 2?

Articoli Correlati