Gionnyscandal parla di Anti e del rapporto con Pierre Bouvier dei Simple Plan

di Alberto Muraro

Da venerdì 7 Maggio sarà disponibile in fisico e digitale “Anti” il nuovo album d’inediti di GionnyScandal, idolo di moltissimi giovani! Il disco in uscita segna l’approdo dell’artista nel mondo musicale del pop – punk, mostrandosi realmente per quello che è senza fardelli e inutili congetture.

Il disco sarà disponibile in versione cd standard, versione cd autografata esclusiva su Amazon e in specialissima deluxe edition (cd, felpa e plettro).

 

Clicca qui per comprare il disco!

Dopo l’uscita di Salvami e Coca & Whisky”, attraverso “Anti” GionnyScandal intende lanciare un bellissimo messaggio di libertà in ogni suo genere. Per Gionny è importantissima la libertà di essere come si vuole, la libertà di amare qualsiasi sesso, essendo di qualsiasi sesso, mostrandosi per quello che si è veramente, senza filtri e false ipocrisie di sorta.

Nella copertina del disco l’artista si rivela così per la prima volta senza veli, nudo, accompagnato solo dalla sua inseparabile chitarra.

gionnyscandal

 

In questo disco sono finalmente io. Ho raggiunto una nuova maturità e consapevolezza del mio essere artista, sono libero da ansie, paranoie e inutili paure …. ora finalmente quando sono in studio sono felice della musica che sto facendo, non che prima non lo fossi, ma la mia vera identità è sempre stata questa. Mi mancava suonare la chitarra distorta, mi mancava scrivere senza filtri, GionnyScandal, quello autentico, è questo.

La collaborazione con Pierre Bouvier dei Simple Plan

Il disco, contenente ben 14 brani, vanta una collaborazione da urlo!

All’interno del disco troviamo anche Pierre Bouvier, il cantante dei Simple Plan, una delle band pop punk più famose e importanti del mondo. L’artista statunitense duetta con Gionny nel brano Nicotina!

Ecco come Gionny ha raccontato di questa collaborazione così prestigiosa!

Avere il poster da quando ero piccolino e avere un pezzo con lui è un sogno. Ma è quasi banale dirlo. Per dare credibilità ad un progetto del genere ho pensato che avrei avuto bisogno di uno dei massimi esponenti del punk-rock. Ho fatto la cosa più semplice che potessi fare, ho provato a scrivergli direttamente su Instagram senza passare dalla mia label. Ovviamente con zero speranze. Gli ho scritto che volevo fare un disco pop punk, e che volevo fare un pezzo insieme. Dopo venti giorni, mi ero pure dimenticato, pensavo che un mio amico mi avesse mandato un meme di Gerry Scotti, mi ha risposto. Quando mi ha risposto è come se avessi vinto il Superenalotto. Dopodiché lui ha ricevuto un mio pezzo del disco completo, gli ho mandato Nicotina senza i ritornelli. Lui è sparito per 15 giorni, quindi mi sono preoccupato. Però poi siamo riusciti a fare il pezzo su Facetime, in videochiamata. Lui mi ha mandato le voci dopo due ore e il pezzo l’abbiamo finito. Lui è una persona incredibile, è una rockstar stra umile. Su Whatsapp mi ha scritto “Grazie per avermi avuto con te, la canzone è stupenda!”

Articoli Correlati