Francesca Michielin pubblica il video ufficiale di Vulcano, ecco dov’è stato girato!

di Alberto Muraro

Il 21 luglio 2017 segna ufficialmente il ritorno dell’adorabile e bravissima Francesca Michielin, che in questa importante data pubblica il suo nuovo singolo Vulcano, il primo estratto del suo terzo album in uscita il prossimo autunno.

Per dare qualche anticipazione sul progetto discografico e sul singolo in particolare, “Franceschina” (come la chiamava Alessandro Cattelan ai tempi di X Factor) ha deciso di invitare un gruppo di giornalisti in un ristorante indiano del centro di Milano, una location molto particolare scelta proprio in quanto elemento appartenente della complessa simbologia di Vulcano.

L’artista veneta ha infatti raccontato come il Vulcano rappresenti sé stessa, la sua voglia di creare, e allo stesso tempo di distruggere: il singolo, già in rotazione radiofonica, è inoltre accompagnato da un bellissimo video ufficiale girato per le strade di Berlino, una città viva, frizzante e piena di stimoli della quale Francesca sembra proprio essersi perdutamente innamorata!

Qui sotto trovate il video ufficiale e il testo di Vulcano di Francesca Michielin: che ne pensate?

Francesca Michielin - Vulcano (Official Video)

Testo

Testo

V

V

V come vulcano
fra mille altre cose
come la volontà di camminare vicino al fuoco
e capire se è vero questo cuore che pulsa
se senti sul serio oppure è vanità

V come vulcano
e mille altre cose
come il volume che si alza e contiene il mare
e capire se vale scottarsi davvero
o non fare sul serio
fare sul serio

corro di notte lampioni le stelle
c’è il bar dell’indiano
profuma di te
grido più forte mi perdo nell’alba
sei in tutte le cose in tutte le cose esplode
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te

V come vulcano
e mille altre cose
la paura di vagare per troppo tempo a vuoto
e capire se è vivo
questo cuore che vibra
può viaggiare davvero
può viaggiare davvero

corro di notte lampioni le stelle
c’è il bar dell’indiano
profuma di te
grido più forte mi perdo nell’alba
sei in tutte le cose in tutte le cose esplode
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te

mi sposto mi fermo il semaforo in centro è già spento da un’ora
tu starai dormendo
è bello sentire anche qui
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te

corro di notte i lampioni le stelle
c’è il bar dell’indiano
profuma di te
grido più forte mi perdo nell’alba
sei in tutte le cose in tutte le cose esplode
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te
la vertigine che ho di te

Articoli Correlati