Flavia Marrali: il sogno di diventare famosa/2

di admin

Flavia, come scrivi le tue canzoni? Ti aiuta qualcuno o le scrivi da sola?

Scrivo con un ragazzo, un mio amico di Firenze che si chiama Yari Tanini. Abbiamo scritto 5 canzoni insieme.

Con quale cantante italiano/a vorresti duettare?

Con Elisa!

Hai altre passioni oltre la musica? Studi?

 

Frequento l’Accademia di Belle Arti perchè vorrei diventare maetra di scultura. Nel tempo libero, a Firenze, a Santa Paola, e in altri posti vado ad aiutare i bambini meno fortunati, e canto spesso per loro. Mi fanno sentire un’idolo musicale al pari di cantanti famosi!

Qual’è la prima canzone che hai cantato da piccola?

 

Kiss me Licia tra i cartoni animati. A chi non piacevano i cartoni animati da piccoli? E poi "come saprei" di Giorgia è stata la prima canzone adulta.

Come curi il tuo look?

Quando canto mi faccio aiutare da mamma. Per l’occasione mi piace vestire in maniera vistosa, seppure comoda. E’ importante avere una buona presenza scenica.

Stasera ti esibisci con "Via di qua". Com’è nata questa canzone?

E’ una canzone autobiografica. L’ho scritta 2 anni fa, in un momento particolare, in cui non riuscivo a liberarmi di una storia. Una volta ho dedicato una canzone al mio ragazzo, per dirgli una cosa personale che non avevo il coraggio di dirgli e l’ho invitato a venire ad ascoltarmi per sentire cosa avevo da dirgli…

Quali sono, secondo te, gli argomenti, i temi più importanti da inserire nel testo di una canzone?

L’amore. Poi penso che sia importante anche dare messaggi importanti, magari riferirsi alla guerra, al dolore, ma non in modo esplicito. E secondo me anche inserire un ritmo allegro è importante.

Nel 2005 hai vinto il Marcafestival. Nella giuria c’era anche Fasano. Vi ritrovate al Tour Music Fest…

Si, infatti sono contenta che sia tra i giurati. Fasano, dopo la vittoria del MarcaFestival, mi ha fatto partecipare alle semifinali del Premio Mia Martini, senza fare la prima selezione, e mi sono piazzata tra i primi 7 finalisti.

Usi dei portafortuna prima di esibirti? 

No, nulla. Non sono superstiziosa.

C’è una frase, un incoraggiamento particolare dei tuoi cari a cui pensi prima di esibirti?

Non mi arrendo mai. Penso sempre che volere è potere.

Capito ragazze? Non mollate mai!

Vai al MySpace di Flavia Marrali

 

Articoli Correlati