Festival di Roma: Julianne Moore riceve il premio Marco Aurelio all'Attore

di Laura Boni

Bellissima, eterea ed intelligente. Così si è presentata Julianne Moore al Festival del cinema di Roma; giunta per presentare il suo nuovo film The Kids are all right (I ragazzi stanno bene) di Lisa Cholodenko, ha ricevuto l’ambito Acting Adward premio Marco Aurelio per l’Attore.

Everything is all right

E’ stato accolto con un mare di applausi I ragazzi stanno bene, film presentato fuori concorso, in cui Julianne Moore interpreta una donna lesbica, sposata con un’altra donna (Annette Bening) e madre di due figli avuti tramite inseminazione artificiale. La bella attrice ha partecipato alla conferenza stampa sottolineando che quesro film ha un atteggiamento positivo sul matrimonio e la famiglia: "Qualsiasi tipo di famiglia, si intende" dice, "Spesso tendiamo a dividere gli esseri umani in categorie per capire le cose. Ma dividere le persone per razza, religione, sessualità è assurdo. L’unico modo per far cadere i pregiudizi è entrare in contatto con persone diverse: solo così può aumentare la nostra tolleranza". La pellicola tratta di una tema universale: racconta la storia di una donna che vive in una relazione da molti anni, vede i figli crescere e prepararsi a prendere il volo e che cerca la propria realizzazione personale.

Il futuro

Nel film ci troviamo davanti una famiglia ordinaria, con problemi ordinari, l’unica differenza è che ci sono due mamme. La Moore racconta di come i suoi figli, che vanno a scuola a New York, hanno molti compagni di classe che vivono in queste famiglie moderne e pensa che questo sia il futuro: "Assolutamente sta diventando una realtà! Penso sia solo una questione di educazione, una questione generazionale". L’attrice, regina del cinema indipendente, ha risposto per le rime a chi le chiedeva un parere sull’ultima battuta omofoba del Premier Belusconi:  “Meglio guardare le ragazze che essere omosessuale“. Julianne Moore ha commentato: “E’ un peccato aver detto una cosa del genere: così idiota, arcaica, infelice e imbarazzante. Viviamo in un’epoca in cui l’orientamento sessuale è vario: ognuno è quello che è. Bisognerebbe concentrarsi di più sul fatto che siamo tutti esseri umani”.  E qui sono piovuti applausi, scroscianti e sinceri, per un’attrice semplicemente straordinaria.

Guarda la photo gallery di Julianne Moore e il video con il commento alle affermazioni del Premier:

Articoli Correlati