Fall Out Boy in Italia, uno spettacolo unico

di admin

Dopo tanti anni finalmente i Fall Out Boy sono arrivati in Italia e i fans, tra cui anch’io, erano numerosissimi domenica sera al Palasharp di Milano per l’unica data italiana del gruppo. Eravamo tutti lì, di tutte le età, di tutte le regioni, ragazzi e ragazze pronte a cantare a squarciagola i nuovissimi single “I don’t care” e “America Sweetheart” ma anche i vecchi successi.

Un gruppo di ragazzi toscani, addirittura, ha abbandonato la Fiorentina – squadra del cuore – a San Siro pur di sentire dal vivo la band di Patrick e soci.

L’apertura del concerto
Il concerto è stato aperto dai Hey Hey Radio, quattro divertentissimi ragazzi di Varese carichi di tanto rock sulle spalle, anzi sulle racchette visto che sono saliti sul palco vestiti da tennisti. Dopo di loro hanno suonato i The Sounds, il gruppo svedese capitanato dalla bella Maja Ivarsson per la prima volta in Italia.

I Fall Out Boy sul palco
Poi buio. I Fall Out Boy sono arrivati. Ed ecco un brivido nella folla, un urlo e tutti incominciamo a saltare a ritmo di musica. Cosa dire? Bravissimi!!!

I ragazzi di Chicago hanno suonato i brani del nuovo album, Folie à Deux alternandoli con le irresistibili canzoni degli album precedenti come Dance, Dance, Dance, This ain’t a Scene o Beat It e hanno dato davvero il massimo. Un contributo essenziale è stato sicuramente quello di Pete, macchietta del gruppo, che interveniva facendo battute e saltando da una parte all’altra del palco.
Voi c’eravate?

Io, ancora emozionata, aspetto con ansia il loro prossimo concerto. Fall Out Boy vi aspettiamo!

Guarda il videotrailer dei Fall Out Boy


Guarda il video del concerto in cui Patrick promette di tornare a Milano il prossimo anno

Articoli Correlati