Facebook cancella il "lato B" dalla copertina degli Scissor Sisters

di admin

Il 29 giugno è uscito il nuovo album degli Scissor Sisters, non senza polemiche però.
Infatti la copertina di  "Night Work"  (questo è il nome dell’album) ritrae il "lato B" di un famoso ballerino classico morto nel 1986, Peter Reed. La foto fu scattata da uno tra i più geniali fotografi, Robert Mapplethorpe, autore di celebri scatti come quelli a Susan SarandonArnold Schwarzenegger, Patti Smith, Blondie e Andy Warhol, per citarne alcuni. Il motivo della censura è proprio il fondoschiena in questione, in quanto Facebook, dopo aver venduto "spazi pubblicitari" alla Universal Music Italia ( casa di produzione e distribuzione del disco), ha bandito l’mmagine ritenendola “inappropriata, eccessivamente esplicita”, ma gli Scissor Sisters si sono difesi in un intervista dicendo che la foto ben rappresenta lo spirito del disco, infatti il leader del gruppo Jake Shears dice che la foto: “rappresenta un periodo da cui abbiamo tratto ispirazione per questo album – la luce e l’oscurità, l’edonismo, la libertà e la tragedia degli anni ’80. La foto è sexy, ha dell’umorismo, è giocosa e dà l’idea di qualcuno che ha appena finito di ballare a lungo, ed è proprio questo il tema dell’album”. Finiscono intervista,  ringraziando la  Fondazione Mapplethorpe che sostiene la ricerca sull’AIDS e che in via del tutto eccezionale ha autorizzato l’utilizzo della foto.
Nel frattempo la Universal ha indetto un bando: "Crea tu la nuova copertina di ‘Night Work’, fotografa il tuo ‘lato B’  e se, il tuo, è tra i migliori quattro scatti, vinci un incontro con la band e un CD autografato!"

Cenni di storia degli Scissor Sisters

Il gruppo si è formato a New York nel 2001 e i componenti sono: Jake Shears (voce solista), Ana Matronic (voce), Scott "Babydaddy" Hoffman(basso, chitarra, banjo, tastiere), Del Marquis (chitarre) e Paddy Boom (batterie). I Scissor Sisters hanno iniziato nel 2004 come band di supporto poco conosciuta e sono diventati un fenomeno pop. Il loro album d’esordio è stato Polydor, il quale ha sfornato quattro singoli di successo (Take Your Mama, Mary, Laura e Filthy/Gorgeous), e che ha venduto oltre 2.4 milioni di copie solo in Gran Bretagna. Hanno suonato in concerti sold out in tutto il globo, sono stati proclamati band dell’anno dall’Observer Music Monthly e, nel 2005, hanno trionfato ai Brit Awards (l’equivalente inglese dei Grammy americani) vincendo il titolo di Miglior Gruppo Internazionale, Miglior Debutto Internazionale e Miglior Album Internazionale – la prima volta che una band portava a casa tutti e tre i premi destinati della categoria internazionale.
Ma senz’altro la consacrazione in Italia l’hanno avuta con la canzone "Don’t feel like dancin’ " che ci ha fatto ballare per tutta l’estate del 2006 e che troviamo nell’album "Ta-dah"….chi non se la ricorda!

Mi trattengo dal dare giudizi circa la censura attuata da Facebook, ma ritengo che, su Facebook, le immagini “inappropriate, eccessivamente esplicite”  siano ben altre e se siete curiosi di vedere la copertina della album visitate il sito  www.scissorsisters.it , noterete, come me, che è tutt’altro che scandalosa…..buona visione.

 

Articoli Correlati