Estate 2010: i colori di tendenza

di Alice Ziveri

Dai pacati toni sabbiosi ai grintosi colori della natura, fino a tonalità elettriche molto vistose: la palette cromatica dell’estate 2010 è senza dubbio ricercata e di classe.

Sabbia

Ciò che salta immediatamente all’occhio, sfogliando le riviste o girando per i negozi, è che quest’anno faranno da padrone le tonalità insature, soffuse, polverose; sono i nuovi neutri, bianchi con appena una punta di colore che, abbinati fra di loro, garantiscono un risultato di grande raffinatezza. Sono colori che richiamano terre lontane, spiagge sconfinate ed albe in riva al mare: beige, champagne, sablé, bianco panna, cipria, rosa pallido, rosa salmone, grigio perla…
Predomina un senso di freschezza e una femminilità romantica, eterea, sottolineata anche dal ritorno di elementi quali lo chiffon, il tulle, il macramè, i ricami e le decorazioni floreali. Sono colori evanescenti, che conferiscono grazia e un’eleganza sbarazzina, adatta a qualunque età.
Sono inoltre perfetti sulla pelle abbronzata, creando un bel contrasto.

Giungla

A fianco ai neutri, troviamo la gamma più intensa dei marroni e dei verdi militari. Colori che ricordano il fango, la terra, le foglie e i fusti degli alberi, i muschi: ci portano nella foresta tropicale e si adattano al look casual, pratico e dinamico della giungla urbana. Cotoni tecnici, fresco lana e lino stropicciato; tasconi, lacci e capi ampi. Ma anche qualche inserto lucido e fasciante per dare un tocco glamour.
Questi sono notoriamente colori ostici, che tendono a buttare giù il colorito naturale della pelle. Evitateli se siete di carnagione tendente al giallo. Un buon espediente può essere quello di usare un leggero blush rosa, che ridia vitalità e illumini il viso.

India

In mezzo a questa infilata di sfumature spente e sottotono, risaltano i pochi colori in controtendenza: turchese, verde smeraldo, blu cobalto, indaco, viola elettrico e fucsia. Brillanti, saturi, sono toni che ricordano i rubini e gli smeraldi della corte indiana ai tempi dei Mogol, esotici e sfarzosi, soprattutto se utilizzati su raso superlucido e tessuti fluidi e morbidi. Ma possono diventare ipermoderni, quasi futuristici su tessuti tecnici, jersey, plastica, pvc, fra giochi di geometrie e fantasie allucinogene.
In un modo o nell’altro, sono anche questi colori che si sposano perfettamente con una pelle abbronzata. Evitate gli eccessi: un total-look fluorescente sarebbe di pessimo gusto. Abbinateli piuttosto con le nuances chic e delicate di cui si è già parlato.

 

Fonte per tutte le immagini: Flickr

Articoli Correlati