GingerGeneration.it

Encanto: testo della canzone Oroguitas innamorate

scritto da Federica Marcucci
encanto

Encanto è nei cinema e vi incanterà con la sua magia e, ovviamente, con le sue canzoni. La colonna sonora del film comprende i brani originali di Lin-Manuel Miranda insieme alle musiche della compositrice Germaine Franco.

LEGGI ANCHE: Encanto: la recensione del 60° Classico Disney

Nella versione italiana c’è inoltre un brano di Alvaro Soler: Oruguitas innamorate (nella versione originale Dos Oruguitas, interpretata nella versione originale in spagnolo da Sebastián Yatra). L’artista Carlos Vives interpreta il brano Colombia, Mi Encanto.

Guarda l’intervista ai registi ed i doppiatori di Encanto:

Qui sotto trovate l’audio e il testo di Oroguitas innamorate.

Ascolta Oroguitas innamorate

Il testo di Oroguitas innamorate

Dos oruguitas innamorate
Mattino e sera sempre abbracciate
Desiderose di navigare
In mezzo a un mondo che non smette mai di girare
In due in un mondo che non smette mai di girare
Dos oruguitas infreddolite
Da pioggia e vento, ma sempre unite
E quell’abbraccio nel loro fato
È l’unico rifugio, però già qualcosa è cambiato
Rimangono vicine, però già qualcosa è cambiato
Ay oruguitas, ci si allontana, ma
È questo che fa crescere e
Dopo ci si ritroverà
Che meraviglie che vi attendono
Ciò che è al di là vi stupirà
È il vostro domani
Ay oruguitas, ci si allontana, ma
È questo che fa crescere e
Dopo ci si ritroverà
Che meraviglie che vi attendono
Ciò che è al di là vi stupirà
È il vostro domani
Dos oruguitas accoccolate
Nel proprio mondo, già destinate
In poco tempo a trasformarsi
Spaventa un mondo che cambia sempre senza fermarsi
Lasciate pure che lui cambi senza fermarsi
Senza fermarsi, senza fermarsi, senza fermarsi
Ay mariposas, lo spazio tra di voi
Vi servirà a crescere, ma
Rivolerete insieme voi
Quante pareti vedrete andare giù
Dietro non c’è più nulla, perché
È vostro il domani
Ay mariposas, lo spazio tra di voi
Vi servirà a crescere, ma
Rivolerete insieme voi
Quante pareti vedrete andare giù
Dietro non c’è più nulla, perché
È vostro il domani
Ay mariposas, lo spazio tra di voi
Vi servirà a crescere, ma
Rivolerete insieme voi
Quante pareti vedrete andare giù
Dietro non c’è più nulla, perché
È vostro il domani