Breaking Dawn: news a non finire

di admin

I veri fans non si arrendono mai e sono pronti a scovare informazioni a non finire sulla propria saga del cuore. Se poi questa saga altre non è che quella di Twilight, non possiamo dargli torto, dato che oramai è diventata un vero fenomeno di culto quasi senza precedenti. Non stupisce, quindi, che soprattutto Breaking Dawn sia "bersagliato" su Google. Anticipiamo la ricerca fornendo qui ulteriori notizie.

Le ultime news

È partito il primo casting ufficiale per il ruolo di Nahuel in Breaking Dawn. Tramite Diario Twilight sappiamo che il modello dell’agenzia MMG, Raj Patel, è stato chiamato per fare i provini. Che poi venga scelto o meno, si vedrà in futuro. Sempre per mezzo di Diario Twilight sappiamo anche che l’attrice Mia Maestro ha parlato di Breaking Dawn sul suo Twitter e l’ha fatto in via confidenziale, dal momento che non potrebbe rilasciare interviste prima dell’uscita dei film dove sarà la vampira Carmen. Difatti, anche se le riprese inizieranno verso la fine dell’anno, Mia sta già facendo le prove costumi con gli altri interpreti e dice a tal proposito: "Sono davvero emozionata per l’uscita di BD (Breaking Dawn), che sta prendendo vita poco a poco. Sentir parlare dei costumi, e più avanti delle prove trucco, è davvero elettrizzante!!!". Da Access Hollywood, invece, ci è arrivata la classifica dei 10 film più attesi del 2011, tra i quali non poteva non figurare anche il tanto atteso Breaking Dawn, anche se si è piazzato "solo" al secondo posto, preceduto dell’ultima pellicola di Harry Potter. E infine un’altra news riguarda il mensile tutto italiano Dark Magazine che, nel numero di ottobre, dà ampio spazio alla Twilight Saga, mentre attendiamo pazientemente, si fa per dire, l’uscita del primo dei due film in cui sarà diviso il nostro Breaking Dawn.

Gli aspetti "horror" di Breaking Dawn

Naturalmente questa non è una news, dato che risale a qualche mese fa, ma, dato che in tema Breaking Dawn ogni notizia fa brodo, eccone una che sicuramente alletterà i fans. Fearnet ha intervistato la sceneggiatrice Melissa Rosenberg sull’approccio scelto per affrontare le scene più violente, anche in relazione al suo lavoro sulla sceneggiatura della serie Dexter, dove di sangue ce n’è parecchio. Ecco in breve domande e risposte.
Ora che stai scrivendo, stanno venendo alla luce problemi nell’adattare a un rating PG-13 gli aspetti più horror di Breaking Dawn?
"Onestamente non mi sembra difficile. Ho scritto Dexter, e come ho già detto, c’è più sangue in CSI che in Dexter, eppure Dexter è molto più angosciante. Quindi credo che il discrimine non sia la quantità di sangue che si vede, ma la rappresentazione del terrore e del dolore fisico, la tensione. Non credo sia necessario vedere sangue per sapere cosa succede, anzi in un certo senso credo sia più interessante. E penso che lo stesso valga per il sesso. Credo che potremo adattare tutta la storia senza bisogno di mostrare cose specifiche".
Dove pensi di dividere il primo e il secondo film?
"Ne stiamo ancora discutendo, ma credo che ci sia un’interruzione naturale. Nella prima parte Bella è ancora umana e si è appena sposata ed è incinta, e nella seconda metà è un vampiro e una madre. Credo che l’interruzione coinciderà con quella transizione. Abbiamo fatto un paio di tentativi e siamo orientati in una certa direzione, ma non siamo ancora sicuri".

 

Articoli Correlati