P!nk e Sia cantano le canzoni dei Beatles per il cartone animato Beat Bugs

di Alice Giusti
beat bugs beatles

I Beatles non passano mai di moda: la loro musica immortale viene continuamente ripresa e rivisitata, creando cover e nuovi adattamenti. L’ultima trovata, dopo il film-musical di successo Across The Universe, è la nuova serie originale Netflix per bambini, Beat Bugs, ispirata alla celebre musica dei Fab Four.

La trama di ogni episodio della nuova serie, presentata sotto forma di cartone animato e distribuita su Netflix mercoledì 3 agosto, sarà ispirata a una canzone dei Beatles tra le più amate e famose, e racconterà storie di speranza e amicizia, dove a dominare è la melodia e la musica. In Beat Bugs, non sentiremo però le voci di Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr, ma le cover di altri artisti, tra cui P!nk, Sia, Eddie Vedder, James Bay, James Corden, Jennifer Hudson, Robbie Williams e Aloe Blacc.


“Mi ricordo quando ascoltavo gli album dei Beatles e mi immaginavo come sarebbe stato quel mondo”, ha rivelato il creatore della serie Josh Wakely in un video sul “dietro le quinte” di Beat Bugs, “Mi immaginavo chi potessero essere Sergeant Pepper o Eleonor Rigby. E così mi è venuta l’idea di una serie per bambini in cui ogni episodio ha una trama ispirata a un’iconica canzone dei Beatles”.

Tra i tanti artisti che hanno preso parte al progetto, non poteva mancare anche la partecipazione di James Corden, il conduttore britannico che ha fatto impazzire l’America con il suo Carpool Karaoke. “Questa è la qualità di queste canzoni sempre verdi”, ha dichiarato il comico che ha prestato la sua voce per la cover di I’m a Loser, “In qualsiasi momento tu le ascolti, ti sembra sempre che anche gli altri le stiano sentendo per la prima volta”.

“La storia è incentrata su cinque insetti adorabili, ideati per rispecchiare il pubblico che li sta ascoltando”, ha spiegato Josh Wakely. Tra i protagonisti abbiamo: Walter, un insetto “molto teatrale, debole e dalla lacrima facile”, Kumi – la leader del gruppo – Crick, lo scienziato e nerd della combriccola, Jay, un bambino “che non riflette troppo e segue l’istinto” e Buzz, la più piccola e con una visione ottimistica della vita.

Nel corso della serie, questi personaggi incontreranno vari individui: ci sarà la fata interpretata da P!nk che canta Lucy In The Sky with Diamonds, Eddie Vedder che ci regalerà un’inedita versione di The Magical Mystery Tour, Robbie Williams nei panni di un sole splendente mentre canta Good Day Sunshine, Sia che intona Blackbird.

Ben 53 canzoni dei Beatles sono state rivisitate e reinterpretate per Beat Bugs, grazie anche all’ausilio di orchestre, bande di ottoni e cori di bambini. “La cosa più bella del progetto è presentare in modo divertente e originale la musica dei Beatles a una nuova generazione”, ha dichiarato James Bay. “Quale artista perderebbe un’opportunità simile?”, ha aggiunto Jennifer Hudson.

Ecco il video del “Dietro le quinte” e il trailer di Beat Bugs:

Beat Bugs - Featurette: dietro le quinte - Netflix

Beat Bugs | "Blackbird" | Netflix

Cosa ne pensate di questa nuova serie? Siete dei fan dei Beatles?

Articoli Correlati