Sanremo Giovani 2018: audio e testo di Io ti penso di Nyvinne

di Alberto Muraro

Il prossimo 20 e 21 dicembre scopriremo in diretta su Rai Uno (dopo quattro preserali, su Raiuno, e in simulcast su Rai4 e Radio 2) quali saranno gli artisti esordienti che parteciperanno al Festival di Sanremo 2019 nella categoria Giovani. I vincitori delle due serate, presentate da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, accederanno così alla 69esima edizione del Festival della canzone italiana, in programma dal 5 al 9 febbraio 2019. Fra i brani in gara troviamo anche Io ti penso di Nyvinne.

Sanremo Giovani – Io ti penso – video – RaiPlay

null

 

Qui sotto trovate audio e testo di Io ti penso di Nyvinne?

Testo

Ho l’abito pieno di schiaffi che indosso tutti i giorni
le scarpe distrutte dai calci
offese dai passi di tutti gli altri
cammino per strada ma viaggio ti aspetto non arriverai
chiedo scusa se oggi son triste se ho perso quell’attimo
ma sai che c’è
devo vivere e mentire ancora
ma sai cos’è
è che devo farlo da sola
ho da piangere ancora

Portati via la pioggia
che quando scende tocca l’asfalto e perde il suo colore
ho smesso di parlare e lotto col tuo nome
e sto fingendo sia banale
ho perso le parole
ma quel che è stato lo difendo e mi commuove

Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da sputare
sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ho un animo pieno di graffi
che sfioro tutti i giorni
ho una forza che strappa i miei versi
dal vuoto sommersi nei tuoi ricordi
e singolo amore ti guardo mi agito il cuore
che ama e ora piange fradicio e bagna col dolore
l’emozione di averti con me
ma sai che c’è
devo vivere e mentire ancora
ma sai cos’è
che devo farlo da sola
ho da piangere ancora

Portati via la pioggia
che quando scende tocca l’asfalto e perde il suo colore
ho smesso di parlare [?] col tuo nome
e sto fingendo sia banale
ho perso le parole
ma quel che è stato lo difendo e mi commuove
Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da [?] sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ma qui cadono macerie
ed io non vedo più nient’altro
io non vedo più nient’altro sull’asfalto piango
e adesso che non ci sei più ti penso
e io ti penso

Portati via il coraggio
che a me è rimasto solo l’orgoglio da sputare
sopra un pianoforte senza più un pedale
ma qui cadono macerie
voglio che tu sia d’accordo che fa più male

Ho un animo pieno di battiti
ma il cuore in silenzio per te

 

Che ne pensate di Io ti penso di Nyvinne?

Articoli Correlati