Annalisa: testo e significato di Vento sulla luna ft. Rkomi

di Giovanna Codella
Annalisa

Vento sulla luna è il nuovo singolo di Annalisa, uno dei brani contenuti nel nuovo album Nuda. Si tratta del settimo album della cantautrice che ne ha annunciato via social la data d’uscita. Il disco è fuori ovunque da oggi, venerdì 18 settembre.

Benvenuti nel regno della malinconia, quando lascia però ancora spazio al sogno. «C’è vento sulla luna» vuole dire che possiamo ancora fare tutto, dobbiamo solo deciderlo. Partire, fuggire, tornare, restare, sentirsi soli, in mezzo a tanta gente, pensarsi «come due ombre che ballano in mezzo alla folla», realizzare che è tutta vita, anche quello. «Facciamo finta che non ci importa, poi ridiamo con la voce rotta, nascondiamo i dispiaceri, mentre il vento sfoglia il giornale di ieri».

Testo 

Ora voglio solo bagnarmi la gola
e una scusa mi scivola in bocca
e il mondo sembra correre via
come un taxi in un giorno di pioggia
allora anche se non c’è risposta
e la notte ci ha messo alla porta
fissiamoci come due ombre che ballano
in mezzo alla folla

Posso sbagliare ma

posso sbagliare ma
ma adesso lasciami fare
che voglio lasciarmi andare
non posso cambiare ma
non posso cambiare ma
al buio non si notano
le rughe della città

Tutte le volte che vuoi
facciamo finta che non ci importa poi
ridiamo con la voce rotta
nascondiamo i dispiaceri mentre
il vento sfoglia il giornale di ieri
facciamo come vuoi
come se fosse la prima volta noi
sotto i lampioni con la luce fioca
si sgasava la Coca, dormivamo in piedi
e tu che mi dicevi
c’è ancora vento sulla luna a-a
sulla luna-a-a
ancora vento sulla luna-a-a
sulla luna, sulla luna
sulla luna, sulla luna-a

L’anima è un bicchiere puoi svuotarlo
e riempirlo passo dall’essere artista
ad umano dietro alle quinte
se l’occhio vuole
la sua parte recitare è eccitante
te che ci fai con la maschera
io che perdo la pazienza all’Esselunga
mentre mangio dal sacchetto all’ora di punta
non voglio più guardare l’ora
dimenticarmi dove sono

Posso sbagliare ma
posso sbagliare ma
ma adesso lasciami andare
e dimenticare il passato
non posso cambiare ma
non posso cambiare ma
posso trovare luce nel buio della città

Tutte le volte che vuoi
facciamo finta che non ci importa poi
ridiamo con la voce rotta
nascondiamo i dispiaceri mentre
il vento sfoglia il giornale di ieri
facciamo come vuoi
come se fosse la prima volta noi
sotto i lampioni con la luce fioca
si sgasava la Coca, dormivamo in piedi
e tu che sorridevi
ora è un cielo diverso il nostro una macchia
d’inchiostro tu non me l’ahi detto
ho capito lo stesso
mi hai lasciato intendere
che siamo sempre in tempo
in fondo per trovarci un posto
anche se piove dentro
va bene lo stesso tanto prima
o poi spioverà-a-a
sulla luna, sulla luna-a
sulla luna, sulla luna
Ridiamo con la voce rotta
nascondiamo i dispiaceri mentre
il vento sfoglia il giornale di ieri
facciamo come vuoi
come se fosse la prima volta noi
sotto i lampioni con la luce fioca
si sgasava la Coca, dormivamo in piedi
e tu che mi dicevi
c’è ancora vento sulla luna-a-a
sulla luna-a-a
ancora vento sulla luna-a-a
sulla luna, sulla luna
sulla luna, sulla luna
sulla luna, sulla luna-a

E’ passata un’ora

Cosa ne pensate di Vento sulla luna di Annalisa?

Articoli Correlati