Anche le libiche ai Giochi del Mediterraneo

di admin

Loro hanno già vinto a prescindere dai risultati del podio: le atlete libiche, infatti, sono presenti per la prima volta ai Giochi del Mediterraneo. Secondo lo chef de mission Nabil Elalem: “La presenza delle nostre atlete a questo evento è molto significativa – sostiene – perché, nonostante si tratti di sportive che hanno già preso parte ad rilevanti competizioni nazionali, è la prima volta che le donne gareggiano contemporaneamente in cinque differenti discipline”.

Sono ben nove le ragazze libiche che si batteranno contro le loro colleghe mediterranee nel karate, tennis, atletica, nuoto e tiro a volo. “In Libia le donne sono considerate nello sport, così come in tutti gli aspetti della società, al pari degli uomini – aggiunge Elalem – negli ultimi anni, con l’aumento della presenza femminile nello sport, è cresciuto anche il livello qualitativo, per cui oggi possiamo contare su più campionesse rispetto al passato”.

Ebbtihal Fathi Aboud e Fattuma Arebi: presenti!

 Una di loro è Ebbtihal Fathi Aboud, 20 anni, da 4 specialista nell’atletica che timidamente dichiara: “Sono orgogliosa di rappresentare il mio paese in una competizione di questo genere e di vivere all’interno del Villaggio, dove è facile fare amicizia con atleti di altre nazionalità”. Dello stesso parere è anche la più giovane del gruppo, Majdoleen Milud, appena 16 anni, che rappresenterà il 29 giugno la Libia nel tiro a volo. A testimoniare l’effettivo coinvolgimento delle donne libiche in questo importante evento, è anche la presenza di Fattuma Arebi, ex campionessa di tennis tavolo, e attualmente capo della Commissione libica delle donne nello sport. (Fonte: Pescara2009.it)

 

Articoli Correlati