Amici 16: ecco cosa c’era scritto nei bigliettini segreti della squadra bianca consegnati a Morgan (VIDEO)

di Alberto Muraro

La squadra dei bianchi di Amici 16 sta vivendo in questi ultimi giorni all’interno di un polverone mediatico che potrebbe minare seriamente la reputazione del programma: come di certo già saprete, qualche giorno fa la produzione ha deciso di esautorare Morgan dal suo ruolo di coach dopo l’ennesima lite avvenuta all’interno della scuola, scatenando le ire del leader dei Bluvertigo.

Sono di conseguenza in atto in queste ultime ore, a proposito, una serie di botta e risposta al vetriolo fra Maria de Filippi e Morgan, che si lanciano accuse reciproche, alcune delle quali molto gravi, e sottolineano le rispettive bugie, particolarmente in riferimento al reale rapporto che si era instaurato fra il cantante e i suoi protetti, su tutti Mike Bird e Shady.

Uno dei punti più scottanti della contesa (e se vogliamo, anche uno dei più inquietanti) è legato ad una serie di bigliettini segreti scambiati fra i bianchi e Morgan, in apparenza l’unico modo con cui i bianchi avrebbero potuto comunicare senza filtri con i coach. La produzione ha dunque reso disponibile un filmato nel quale veniamo a conoscenza del contenuto di uno di essi, nello specifico una poesia (già citata da Marco Castoldi) scritta da Mike Bird che, nelle intenzioni dell’artista dei bianchi, avrebbe dovuto essere musicata proprio dal suo tanto bistrattato coach.

Condividendo un video di questo tipo, la produzione sembra dunque sottolineare come, contrariamente a quanto sostenuto da Morgan, in quei bigliettini non ci fosse scritto in realtà nulla di compromettente, confutando così le tesi complottiste sviluppate dal fumantino artista.

Qui sotto il video dello scambio dei bigliettini segreti fra i bianchi e Morgan: cosa ne pensate di questa vicenda?

I “bigliettini segreti”

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Articoli Correlati