Un microfono per due

di Laura Boni

Dopo “Una notte al museo 2”, Ben Stiller torna al cinema dal 16 Luglio con una commedia, Un microfono per due,  che segna il suo debutto nel genere dei film musicali; il regista Todd Louiso, cavalca l’onda del successo mondiale di High School Musical, Mamma Mia! e Glee e porta in scena la storia l’originale esperienza di Marc Pease nel mondo del musical.

Trama:

Musical di primavera. E’ la sera della prima al liceo New Ashby; in scena c’è “Il Mago di Oz”. Marc Pease (Jason Schwartzman) sta per fare la sua entrata trionfale nei panni dell’uomo di latta, ma, improvvisamente, viene colto da un isterico attacco di panico, che gli impedisce di cantare, a salvare, almeno in apparenza, la situazione ci pensa il brillante professore di canto John Gribble (Ben Stiller), promettendogli che, se riuscirà ad esibirsi, quando sarà pronto produrrà il suo primo disco …
Sono passati dieci anni dalla sera della prima, Gribble è insegna ancora canto al liceo e, nonostante i capelli brizzolati, è rimasto egocentrico , piacione e ipocrita; è un uomo talmente megalomene che si è autodedicato  un altarino commemorativo nell’atrio della scuola. Marc Pears, invece, alla soglia dei trentanni, vive nel passato, taglio di capelli incluso; attaccato al ricordo del sogno ancora lontano di diventare famoso col suo gruppo acappella “Gli 8 meridiani”, che il tempo, però, ha ridotto a quattro superstiti. Marc è talmente appassionato da vendere la casa ed ad esibirsi in squallidi eventi cittadini per raccogliere i soldi per incidere la sua prima demo. Solo quando si renderà conto del vero valore di quel professore da lui tanto idolatrato, allora troverà il coraggio di cambiare il suo destino.

Il cast:

Ben Stiller è al suo esordio come cantante, non delude e mantiene il suo brio comico che lo ha reso l’indiscusso re delle commedie degli ultimi anni;  anche Jason Schwartzman conferma le qualità e la presenta scenica già mostrate in altre pellicole come “Il treno per il Darjeeling” e mostra una voce davvero sorprendente. Completa il cast la sempre adorabile Anna Kendrick (Tra le nuvole)  nel ruolo della poco espressiva Meg, fidanzata liceale di Mark; l’attrice di Twilight oltre alla semplicità che l’ha resa famosa ad Hollywood, dimostra un discreto talento vocale.

Curiosità:

Non molti sanno che il protagonista Jason Schwartzman è il nipote del celebre regista de “Il Padrino”, Francis Ford Coppola e che, oltre ad essere attore,  è il batterista della band statunitense Phanton Planet, diventati famosi per aver firmato la siglia “California” del telefim “The OC”. Nella colonna sonora, oltre alle canzoni del musical “Il mago di Oz”, troviamo un paio di successi degli anni ’70 ed, in una delle prime scene del film, una citazione ad High School Musical: durante le prove, il coro della scuola canta “We are all in this together”, tratto appunto dal film Disney.

Un Microfono per due è interessante, in quanto,  riesce ad reintepretare in chiave comica il genere dei film musical, senza, però, diventare ridicolo; inoltre è imperdibile la brillante intesa della inedita  coppia Stiller/Schwartzman e, soprattutto, il loro sorprendente talento canoro.

Articoli Correlati