Twin Peaks – 3×01 e 3×02: i momenti più scioccanti del revival

di Paola Pirotti
Twin Peaks

Misteri. Allucinazioni. Deliri.
Il ritorno di Twin Peaks è esattamente come ci aspettavamo. Forse anche più assurdo di quanto potessimo immaginare. David Lynch non ha messo da parte il suo stile vaneggiante.

Twin Peaks non è un viaggio nostalgico, ma una nuova avventura nel mondo onirico dell’agente Cooper.
Non sono mancati, infatti, momenti davvero più scioccanti. Anche più crudi e violenti di quanto non fossero le precedenti stagioni.

Ecco i nostri momenti OMG dai primi due episodi del revival di Twin Peaks:

  •  A New York, lontano dagli intrighi di Twin Peaks, un giovane, Sam (Ben Rosenfield), sta conducendo un esperimento top secret e dall’aria super inquietante.
    Tracey (Madelaine Zima), un’amica, insiste per sbirciare nella stanza dove Sam rimane chiuso per ore.
    Il momento scioccante? La scatola che il ragazzo fissa diventa improvvisamente nera e una sagoma spaventosa compare e uccide i due ragazzi.
    Ci siamo chiesti tutti: cosa diavolo sta succedendo?
    Ed è solo il primo omicidio dell’episodio.

Twin Peaks revival

    • Un altro dei momenti più agghiaccianti è il ritrovamento del cadavere di Ruth Davenport: della donna viene ritrovata solo la testa, accompagnata dal corpo di un uomo. Ci troviamo in Sud Dakota e un nuovo caso è aperto. Con l’andare della storia scopriamo che è tutta opera dell’agente speciale Cooper. O meglio, del suo doppelgänger cattivo.
  • Come avevamo sperato in un precedente articolo, Bob è tornato. E il momento più scioccante è stato scoprire che ha preso completo possesso di Cooper (Kyle MacLachlan), in un’inedita versione malvagia. Il nostro Cooper (l’originale? Ma sarà davvero lui?) rimarrà intrappolato nella Loggia Nera finché il suo doppio crudele non deciderà di far ritorno da dove viene. Ovviamente, questo non accadrà molto presto. La domanda che ci tormenta adesso è: cosa vuole Cooper/Bob? Abbiamo ancora sedici episodi per ottenere le nostre risposte.

Twin Peaks

  • La Signora Ceppo – uno dei personaggi più iconici dell’immaginario di Twin Peaks – ha una piccolissima parte nei primi due episodi. Ma insieme ad Hawk (Michael Hors) è il legame più vicino che abbiamo al vecchio Twin Peaks finora. Per i fan è stato un momento particolarmente emotivo visto che, poco dopo le riprese del revival, l’attrice Catherine E. Coulson è deceduta. La Signora Ceppo, ormai anziana e stanca, è anche l’unica che conosce il legame tra tutte le linee narrative che abbiamo conosciuto in questo revival.
  • Il finale ci riporta alla scena del massacro di Sam e Tracey. Proprio in quella scatola nera che il ragazzo deve osservare per l’esperimento, compare per pochi istante il nostro Cooper. Chiunque finanzi il progetto, dunque, sta cercando di riportare l’agente speciale a casa.

Secondo voi qual è stato il momento più scioccante del revival di Twin Peaks?

Articoli Correlati