Shrek e vissero felici e contenti, l'orco buono e simpatico torna al cinema

di admin

Ad Agosto tornerà sul grande schermo l’orco più amato del mondo. Il quarto episodio si intitola Shrek: E vissero felici e contenti. Una moglie, una vita tranquilla e tre adorabili orchetti. E se tutto questo non fosse mai esistito? Detto, fatto. Raggirato dall’incantesimo di un mago senza scrupoli Shrek dovrà combattere per riprendersi la sua vita e la sua adorabile famiglia. Il film d’animazine che negli scorsi episodi ha conquistato grandi e piccini è pronto per tornare a far ridere migliaia di spettatori

E vissero felici e contenti

E vissero felici e contenti. Anzi no: nessuna principessa salvata, nessun matrimonio, nessuna famiglia di orchi alle prese con la routine di tutti i giorni. Quando i cattivi sembravano battuti e la felicità entrata nella casa dell’orco più amato dai bambini, qualcosa va storto. Nostalgico dei giorni in cui si sentiva un "vero orco" Shrek (Mike Myers) si fa convincere dal viscido dealmaker Tremotino (WALT Dohrn) a firmare un contratto, che lo vedrà protagonista come “Orco per un giorno”. Ma come spesso accade tutti i contratti nascondono delle clausole poco chiare e Shrek ci casca a “pesce”, trovandosi improvvisamente in una contorta realtà alternativa di Molto Molto Lontano, dove gli orchi sono ricercati, Tremotino è Re e Shrek e Fiona (Cameron Diaz) non si sono mai incontrati. Ora, spetterà a Shrek disfare tutto quello che ha fatto, rendere nullo quel contratto tanto temuto, nella speranza di salvare i suoi amici, ripristinando il suo mondo e reclamare il suo unico vero amore.

Il Gatto con gli stivali e Ciuchino i veri eroi

Ad animare il terzo e ultimo capitolo della saga di Shrek, rigorosamente in 3D, tornano alla carica Ciuchino (Eddie Murphy), Gatto con gli stivali (Antonio Banderas), alcuni orchi nuovi e il già citato connivente cattivo Tremotino. Questo lungometraggio d’animazione entusiasma non per i suoi effetti speciali, ma perché abbandona volutamente la classica, nonché scontata trama da favola (come tra l’altro recita il suo titolo) per affrontare temi più impegnativi come la coesione famigliare, la fiducia mal riposta nel prossimo, con tutte le conseguenze che ciò comporta, e la perseveranza che Shrek ha avuto nel dimostrare, in una dimensione parallela, l’amore per la sua amata Fiona, in versione guerriera sexy. Non mancano i momenti di comicità, che vedono protagonisti come sempre Gatto con gli stivali, in una bizzarra versione pascià “oversize” e il super fidato Ciuchino, eletto a nostro avviso il personaggio della saga più divertente in assoluto.

Guarda il trailer ufficiale di Shrek e vissero felici e contenti!

Articoli Correlati