Chi è Sfera Ebbasta, il rapper con i capelli rosa apparso su decine di manifesti a Milano

di Alberto Muraro

Un giovane rapper con i capelli rosa disteso come un nobile romano su un triclinio e con indosso una pelliccia rosa come i suoi capelli. Stiamo parlando di Sfera Ebbasta, il rapper più in vista del 2018. Ma, dopo tutto, anche del 2017.

Già, perché se non avete mai sentito parlare di Sfera, è molto probabile che voi facciate parte di un’altra generazione. E, in parallelo, è l’esatto motivo per cui siete piombati su questo articolo.

Sfera Ebbasta nasce Gionata Boschetti nel 1992 a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano. Il rapper muove i primi passi nel mondo della musica su Youtube, caricando alcuni video dei suoi pezzi. In occasione di una festa organizzata da Hip Hop TV conosce il produttore Charlie Charles, con il quale fonda il collettivo Billion Headz Money Gang. Da lì, inizia la (lenta) ascesa verso un successo che si sarebbe rivelato clamoroso.

Il primo vero album in studio per Sfera Ebbasta arriva nel 2015 (il disco si intitola XDVR) mentre la consacrazione definitiva arriva nel 2016, con la pubblicazione del suo primo disco sotto una major (Universal Music), il fortunatissimo Sfera Ebbasta. L’album, che contiene fra le altre la hit Figli di papà, ottiene rapidamente il disco di Platino. La carriera di Sfera, tuttavia, è appena iniziata.

Il 19 gennaio il rapper (anche conosciuto come King della trap) pubblica il suo secondo disco sotto Universal, intitolato Rockstar. L’album, in una manciata di ore, frantuma qualunque record su Spotify: come vi abbiamo raccontato qui, tutti i brani presenti nel disco finiscono nelle prime 10 posizioni della classifica TOP 50 di Spotify. Sfera, diventa inoltre il primo artista italiano ad avere due pezzi nella top 50 Mondiale della piattaforma streaming.

I numeri di Sfera dipendono, oltre che dal suo talento nella scrittura, anche da almeno due grosse collaborazioni: in Rockstar troviamo come ospiti due rapper del calibro di Quavo dei Migos (Cupido) e Tinie Tempah.

Avete visto anche voi i manifesti di Sfera Ebbasta in giro per Milano? Avete già ascoltato il suo nuovo disco?

Articoli Correlati