Sergio Sylvestre, il 2 novembre uscirà il suo libro Se non fosse stato per la musica!

di Laura Valli
sergio sylvestre

Dopo aver conquistato tutti con le sue emozionati interpretazioni,  la sua voce calda, profonda ed intensa, Sergio Sylvestre si è lanciato in una nuova iniziativa.

Da venerdì 20 ottobre  Sergio Sylvestre è in radio con “In The Town“, il nuovo singolo realizzato in collaborazione con Gabry Ponte. Ma lui i progetti continuano: infatti, il gigante buon ex vincitore di Amici di Maria De Filippi pubblicherà per Rizzoli il suo primo libro autobiografico, in uscita il prossimo 2 novembre 2017.

sui social lo ha annunciato con queste parole ha deciso di raccontare la propria storia in un libro, e :

“Ci sono cose di me che non vi ho ancora detto, tante altre che non ho mai detto a nessuno. Le ho raccolte in questo libro. Spero che vi piaccia.
Il 2 novembre in tutte le librerie e i bookstore digitali. Thanks Rizzoli”

Il libro si intitolerà Big Big – Se non fosse stato per la musica, una storia particolare e intensa, che Sergio Sylvestre con l’aiuto dello scrittore Guido Mazzoleni ha voluto metterla nero su bianco, preparandosi a mettere un punto sulla sua prima parte della sua carriera.

Sergio Sylvestre sarà disponibile a promuovere il libro portandolo in giro per l’Italia con numerosi instore, ma ancora non è dato sapere quando inizierà!

 Di seguito trovate la trama :

Sergio Sylvestre è un ragazzo grande e grosso, con una fisicità che non passa inosservata, ma è anche (e soprattutto) un ragazzo semplice con un sorriso contagioso. Ha una storia che sembra davvero un film: arrivato quasi per caso in Puglia dopo una delusione sportiva negli Usa, ha incontrato la musica e iniziato una nuova vita trovando nel canto il suo nuovo sogno. Nel 2015 stravince Amici entrando nel cuore di milioni di italiani, che hanno imparato ad amare la voce del “big boy” di Los Angeles. In questo libro si racconta con la semplicità e l’ironia che sono ormai il suo marchio di fabbrica, portando a tutti i fan la sua storia e la sua visione del mondo, perché sorridere alla vita può renderci persone migliori.

Ecco come Sergio Sylvestre descrive il proprio libro

 “Voglio provare ad aiutare tutte le persone che si sono sempre sentite dire che non ce la possono fare, voglio dare una speranza a chi crede di non avere un’alternativa a ciò che la vita, la famiglia, la scuola o la società sembra aver deciso per lui. Voglio dirgli che non deve accontentarsi; voglio dirgli di ascoltare il cuore e assecondare le proprie inclinazioni, senza nascondersi mai.
Voglio regalare agli altri il sorriso che mio padre ha regalato a me. Sergio è un ragazzo grande e grosso con una fisicità che non passa inosservata ma è anche e soprattutto un ragazzo semplice con uno sguardo sincero e un sorriso contagioso. Ha una storia complicata e avvincente, che a raccontarla sembra un film. Dopo un’infanzia felice e spensierata a Inglewood, Los Angeles, si scontra presto con la cattiveria del mondo che non capisce la colorata varietà della sua famiglia: un padre haitiano, una mamma messicana e uno zio acquisito bianchissimo e tedesco.
Proprio per difendersi, Sergio lascia nella sua cameretta la fragilità per indossare a scuola e nella vita il caschetto da football, ma un brutto infortunio al ginocchio pone presto fine alla sua promettente carriera sportiva. Spinto a reagire dalle amorevoli parole del padre decide di cambiare completamente vita. Di partire lasciandosi tutto alle spalle. E curiosando nel web alla ricerca di una meta si imbatte per caso in una città italiana che non ha mai sentito nominare: Lecce. È amore a prima vista. In Puglia trova la musica e la voglia di emozionarsi ed emozionare.
Cantando nei più famosi locali salentini ritrova se stesso, il sorriso e un nuovo sogno da inseguire. E quando nel 2016 partecipa e stravince la quindicesima edizione di Amici entra nel cuore e nelle case di milioni di italiani che da subito imparano ad amare il cuore e la voce del “big boy” di Los Angeles. In questo libro Sergio si racconta con la semplicità e l’ironia che sono ormai il suo marchio di fabbrica, portando a tutti i fan la sua storia e la sua visione del mondo, perché sorridere alla vita può davvero renderci persone migliori“.

Articoli Correlati