Qualcosa di Speciale: la commedia romantica in cui l’amore arriva quando meno te aspetti.

di Laura Boni

Aaron Eckhart (Il cavaliere oscuro; Sapori e Dissapori) e Jennifer Aniston (Io & Marley; Ti odio, ti lascio, ti..) sono i protagonisti del dramma romantico “Qualcosa di speciale”, nelle sale dal 20 Agosto; un racconto intenso e commovente sulla paura di soffrire e di innamorarsi ancora.

La trama:

Il dott. Burke Ryan (Aaron Eckhart) è vedovo da tre anni e per aiutare se stesso e le altre persone nella sua situazione, ha scritto un libro best seller sull’elaborazione del lutto; diventato un guru dell’autostima, Burke arriva a Seattle per tenere un seminario ispirato al suo libro. Durante le eclettiche sedute di gruppo, insegna alle persone un modo per uscire dall’annichilimento del lutto, a guardare le cose da nuove prospettive e che la felicità è un modo di essere, bisogna ogni giorno esercitarsi ad esserlo, fino a che alla fine verrà naturale. Il problema è che per aiutare gli altri a vincere le loro paure, ha soppresso il suo dolore e non ha elaborato il proprio lutto, mentendo a se stesso e al mondo.
Eloise Chandler (Jennifer Aniston), sembra scegliere sempre lo stesso tipo di uomo: inaffidabile, incapace di impegnarsi e “con la data di scadenza”, che finirà inevitabilmente per mentire, tradirla e farle perdere anche l’ultimo di bagliore di speranza che le è rimasto nell’amore; ha giurato a se stessa di mettere la parola fine alla sua vita amorosa, per dedicarsi alla sua vera passione, i fiori e il suo negozio, che è riuscito ad aprire dopo tanti sacrifici. Quando incontra Burke, però, tutto cambia e insieme cercano il modo di superare il doloroso passato e darsi un’altra occasione di  essere felici.

La produzione:

La pellicola prodotta dalla Universal Pictures, è diretta dallo sceneggiatore Brandon Camp, che dopo aver scritto il film col suo collega di lunga data Mike Thomson, ha accettato la sfida di ricoprire anche il ruolo di regista; Camp ha detto che l’idea iniziale deriva da una sua esperienza personale vissuta dopo il trapasso della madre e insieme a Thomson hanno trovato interessante la storia di un uomo che supera il lutto grazie ad un nuovo amore.

Tutto il cast è stata la prima scelta del regista; il primo ad unirsi al progetto è stato proprio Aaron Eckhart e a ruota lo ha seguita Jennifer Aniston, che si è detta entusiasta di lavorare per la prima volta con un  talento  preciso e commovente come Eckhart. Sono gli attori secondari, però, a dare brio e ironia alla storia: l’ostinato manager/confidente di Burke è interpretato dal vincitore di un Tony Award, Dan Fogler; il personaggio di Marty, l’eccentrica amica di Eloise, è la brillante Judy Greer, una bravissima attrice, con una grande presenza scenica comica, che purtroppo Hollywood ha relegato al ruolo di caratterista: l’amica un po’ strana della protagonista, incline ad attacchi isterici e con un’ironia provocatoria … in ogni film! “30 anni in un secondo” e “27 volte in bianco”, tanto per citarne alcuni. Il cast è al completo è completato da Martin Sheen (“The Departed”; “Prova a prendermi” ), nel ruolo del suo suocero di Burke, che quest’ultimo, a causa del suo senso di colpa, evita come la peste dal giorno della morte della moglie.

 “Qualcosa di speciale” è un film romantico e commovente, ma in grado di regalare al pubblico momenti di ironia e sano divertimento, grazie soprattutto a un cast inteso e brillante e una storia toccante e ben costruita. Non è facile emozionare senza scadere in patetici clichè, ma questo film è in grado di farlo.

Articoli Correlati