Premio ITAS 2018 per il Libro di Montagna: ecco chi sono i 13 finalisti

di Alberto Muraro
La giuria del Premio ITAS ha finalmente selezionato e annunciato la rosa dei 13 finalisti della 44edizione del prestigioso concorso per il miglior libro di montagna! 
Di seguito i titoli e autori selezionati per ciascuna delle tre categorie in gara:
Sezione narrativa:
Ballata senza nome – Massimo Bubola – Edizioni Frassinelli
Dimenticare – Peppe Fiore – Einaudi
La lezione del freddo – Roberto Casati – Einaudi
L’attraversamento invernale delle Alpi–Alberto Paleari – MonteRosa Edizioni
L’estasi della corsa selvaggia – Franco Michieli – Ediciclo Editore
Sezione non narrativa:
Cimbri dei Monti Lessini –Ugo Sauro – Gianni Businelli Editore
Il peso delle ombre – Mario Casella – Gabriele Capelli Editore
La cresta infinita– Sandy Allan – Alpine Studio
Sentiero da lupi –Paola Giacomini – Blu Edizioni
Simboli della montagna – Franco Brevini – Il Mulino
Sezione narrativa per ragazzi:
Il cane, il lupo e Dio – Folco Terzani – Longanesi
L’uomo montagna– Séverine Gauthier e Amélie Fléchais– Tunuè
Una ragazza in cima – Francesca Brunetti – Sinnos Editrice
Sono state complessivamente 63 le opere pervenute e 46 le case editrici partecipanti: accanto aigrandi
nomi dell’editoria ampia rappresentanza hanno anche i piccoli editori, che rivestono ruolo rilevante nelladiffusione della cultura della montagna.
Grande adesione anche per Montagnavventura, che premia i racconti scritti da giovani autori tra gli 11 e i26 anni: sono più di 650 i racconti inviati alla giuria. L’ottimo riscontro ricevuto con l’edizione precedente ha spinto l’organizzazione a far tornare il Premio all’annualità, un evento che anche Paolo Cognetti, vincitore della scorsa edizione per la categoria “Migliore opera narrativa” con il suoLe Otto Montagne, vuole celebrare con un vero e proprio passaggio di testimone ai nuovi vincitori nel corso della prossima premiazione ad aprile.
L’alta qualità dei libri ricevuti ben si accorda con quella dei racconti inviati dai ragazzi: quest’anno più che mai si è osservato un miglioramento qualitativo, di storie, linguaggio, senso delel narrazioni dei più giovani. Segno che l’intensa attività di formazione rivolta ai docenti, di diffusione del Premio nei territori con una fitta rete di eventi sta dando ben più dei frutti attesi.

I tre vincitori delle singole categorie saranno resi noti a Trento il prossimo 27 aprile durante la serata di premiazione, in collaborazione con il 66° Trento Film Festival. Nello stesso giorno, in mattinata, saranno resi noti anche i nomi dei giovani vincitori del Premio Montagnavventura

Secondo voi chi vincerà il premio ITAS 2018?

Articoli Correlati