Pete Davidson: “Da 9 mesi vittima di bullismo, sono stanco”

di Roberta Marciano
pete davidson

Pete Davidson è stanco di essere vittima di bullismo sui social e ha deciso di dire la sua. L’attore del Saturday Night Live, da circa 9 mesi viene costantemente preso di mira, complice la sua, ormai passata, relazione con Ariana Grande.

Dopo 5 mesi insieme lui e Ari hanno rotto il fidanzamento, ma questo non avrebbe fermato gli haters dal continuare a insultarlo. Già in passato Pete aveva sottolineato come fosse spesso minacciato di morte sui social, solo perché fidanzato con Ariana.
L’attore ha deciso quindi di sfogarsi sul suo profilo Instagram: “Ho sempre tenuto la bocca chiusa. Non ho mai fatto nomi o detto una parola su niente e nessuno. Sto cercando di capire perché, quando succede qualcosa a un ragazzo l’intero mondo si scaglia contro di lui senza sapere fatti o cosa ci sia dietro. Sono stato preso di mira dai cyberbulli per 9 mesi. Ho parlato apertamente di disordine bipolare e di aver tentato il suicidio in passato proprio per cercare di portare consapevolezza su questo argomento e aiutare altri ragazzi in difficoltà. Vorrei solo farvi sapere ragazzi che, non importa quanto siano cattivi sul web non mi ucciderò. Non lo farò. Sono triste anche solo a dover dire una cosa del genere. Per tutti quelli che si prendono cura di me vi vedo e vi amo. Pete”.

View this post on Instagram

💙

A post shared by Pete Davidson (@petedavidson) on

Cosa ne pensate delle parole di Pete Davidson?

Articoli Correlati