Tumblr eliminerà e bandirà i contenuti per adulti: ecco come

di Alberto Muraro

Come riportato in questo articolo da The Verge, Tumblr, una delle più amate piattaforme di social networking, bandirà a breve qualunque contenuto per adulti. Il “nuovo corso” della piattaforma prenderà il via a partire dal 17 dicembre e rivoluzionerà il sito, una volta per tutte.

Il ban di Tumblr in arrivo si riferisce a materiale sessualmente esplicito e nudità con alcune piccole eccezioni, che i gestori del sito valuteranno caso per caso (tramite uno speciale algoritmo?). La nuova politica di Tumbrl è stata resa ufficiale pochissimi giorni dopo che l’app di Tumblr è stata eliminata dal’App Store di iOS, e dunque su tutti i dispositivi Apple.

La motivazione? Di recente su Tumbrl sono purtroppo apparsi dei contenuti di carattere pedopornografico, ma non è in realtà finita qui. Questo lunedì, l’azienda ha rilasciato un comunicato stampa chiaro e conciso “i contenuti per adulti non saranno mai più permessi qui”.

I post che non saranno ammessi su Tumblr d’ora in poi saranno foto, video e GIF di genitali, donne a sedo nudo, e qualsiasi tipo di contenuto (incluse le illustrazioni) che includeranno qualunque tipo di atto sessuale. L’unica grossa eccezione è relativa agli stralci di testo: per questo motivo, sulla piattaforma potremo trovare ancora racconti a luci rosse.

I contenuti di natura sessuale già presenti su Tumblr e caricati negli anni scorsi rimarranno ma soltanto in forma privata. In questo modo, certe immagini o video non potranno mai più essere ribloggate o condivise in alcun modo sulla piattaforma.

Gli utenti di Tumblr, tuttavia, avranno sempre la possibilità di fare ricorso al sito nel caso in cui considerino che ci sia stato un errore e che i loro contenuti siano stati censuratin ingiustamente. Prima del cambio di rotta, la piattaforma permetterà agli utenti di esportare i loro contenuti.

Un tipo di censura abbastanza simile, di recente, è giunta su Youtube. La piattaforma di video ha infatti imposto ai suoi utenti delle direttive molto rigide in termini di contenuti. Parolacce, video spinti, volgari o di natura sessuali, non possono infatti più essere monetizzati.

Che cosa ne pensate di questa scelta di Tumblr?