Oscar 2019: la reazione di Spike Lee alla sua prima nomination

di Federica Marcucci

Quale sarà stata la reazione di Spike Lee dopo che il suo film, BlacKkKlansman, è stato candidato agli Oscar 2019? Ce lo svela un video girato dal figlio del regista mentre Spike e famiglia erano davanti alla tv per seguire le nomination. Come potete vedere il filmato mostra una reazione esultante del regista che, insieme ai suoi figli, festeggia la sua prima nomination al premio Oscar.

Dopo una lunga carriera e tanti film considerati capolavori, Spike Lee non era mai stato candidato agli Oscar. Una posizione, dell’Academy, che era stata più volte criticata dal regista afroamericano, da sempre in prima linea per i diritti civili della sua comunità. Qualche anno fa dalla protesta di Spike Lee era partita l’edizione degli Oscar dallo slogan: Oscar so White.

Il video della reaction del regista, prima pubblicato sulle storie Instagram del giovane Jackson Lee, è stato ripubblicato sulla pagina ufficiale Twitter del film scatenando dei commenti entusiasti. Molti sono stati gli attori e i registi a congratularsi con Spike, per un riconoscimento importante non solo per lui ma per un’intera comunità.

Tra i commenti che sono apparsi sul web anche quelli del premio Oscar 2017 Barry Jenkins. Quest’ultimo gareggia anche quest’anno con lo splendido Se la strada potesse parlare, nominato in tre categorie.

BlacKkKlansman di Spike Lee è stato invece nominato agli Oscar 2019 in ben sette categorie tra cui Miglior Film. Non sappiamo se riuscirà a vincere – gli avversari quest’anno sono vari e temibili, ma speriamo che un giorno l’Academy possa non solo riconoscere, ma anche premiare il talento del regista.

Ispirato a una storia realmente accaduta, BlacKkKlansman narra le vicende di un poliziotto afroamericano che, con l’aiuto di un collega, riesce a infiltrarsi in una cella del Ku Klux Klan.

Avete già visto BlacKkKlansman di Spike Lee? Pensate che trionferà agli Oscar 2019 quest’anno?

Articoli Correlati