Nuovo guinness dei primati di Cliff Diving

di admin

Polignano a Mare (Bari), 13 luglio. Non sono mancate le sorprese alla prima edizione  del  Red  Bull  Cliff  Diving;  i  12  atleti  protagonisti della competizione  internazionale  di  tuffi  da  grandi  altezze  hanno portato nella spettacolare Polignano a Mare oltre 20mila spettatori.

Record battuto due volte
A intrattenere i bagnanti accorsi, campioni di fama internazionale quali il russo  Sergey  Zotin  e il colombiano nove volte campione del mondo Orlando Duque,  protagonisti  di un nuovo Guinness dei Primati. Entrambi gli atleti hanno  infatti  conquistato  il record di 162 punti, punteggio più alto mai ottenuto  per singolo tuffo. Il colombiano si è poi aggiudicato la vittoria finale  con  un  totale  di 345,60, grazie ad uno spettacolare triplo salto mortale  all’indietro  con  doppio  avvitamento, che ha tenuto tutti con il fiato sospeso.

Secondo  classificato  del Red Bull Cliff Diving il russo Sergey Zotin, con 344,45  e in terza posizione l’ucraino Andriy Ignatenko, che ha totalizzato i 307,45 punti. Medaglia di legno per il debuttante inglese Gary Hunt.

A tuffarsi dal trampolino di 24 metri realizzato sulla splendida scogliera, anche  il  gentil  sesso.  Per la prima volta, la campionessa tedesca Anna Bader si è  esibita  con stile  impeccabile in questa entusiasmante disciplina, sostenuta dal calore del pubblico pugliese.

Come funziona la gara
Il  format  di gara è semplice: gli atleti hanno a disposizione tre tuffi a testa,  divisi in tre round, per mostrare tutta la loro abilità e grazia, e sono  valutati  da  cinque  giudici  esperti in questa disciplina. Per ogni tuffo,  vengono  eliminati  il  punteggio più basso e quello più alto tra i cinque  dati  dai  giudici, fino a decretare al termine delle tre manche il vincitore finale.

L’evento  è  stato  organizzato  con  la  collaborazione  dell’Associazione Marmeeting.

Per ulteriori informazioni, visita il sito www.redbull.it/cliffdiving,.

Articoli Correlati