New York Fashion Week: Vera Wang, L.A.M.B., Zac Posen

di Francesca Parravicini

La New York Fashion Week è l’evento a cui ogni fashionista americana che si rispetti non può assolutamente mancare. Una kermesse di stilisti che ha dato vita ad uno show straordinario in cui tendenze e mondi diversi tra loro si sono fusi, privilegiando la creatività e l’estro. Ecco un assaggio delle collezioni.

Vera Wang

Fiori e ispirazione orientale per Vera Wang, che fa sfilare una moderna geisha, avvolta in stampe dai toni scuri e in gonne avvitate con bluse a kimono. I colori dominanti sono i classici nero e bianco, mixati con rosso, grigio e beige. A contrasto bluse decorate con pailettes rettangolari e morbidi drappeggi, che ricordano gli abiti charleston, indossate su pantaloncini maschili. Da portare rigorosamente con ankle boots neri, open-toe, dal tacco e plateau vertiginosi.

L.A.M.B.

L’imperativo della collezione di Gwen Stefani è: tribal-chic. L’influenza africana è evidente nelle stampe tribali a colori vivaci e animal, su abiti lunghi e ampi o più corti, a bustier, con balze. I gioielli di perline multicolor si indossano con seriose giacche maschili portate a pelle e gonneloni, mentre i pantaloni classici si abbinano a spigliate canotte. Come accessori cappello panama e grandi borse da portare a mano, per una fashion-viaggiatrice.

Zac Posen

Sia lolita che femme fatale è la donna di Zac Posen, che sfoggia con ironia abitini a bustier con gonna ampia e lunghi vestiti da sera, aderenti con ampi scolli. Dominano le fantasie a tinte forti, tartan e fiori, a fondo nero con rosso, giallo e blu. La vita è alta, per una silhouette femminile, sia con i pantaloni che la gonna. Ai piedi zeppe e sandali gladiator.

 

 

Articoli Correlati