Mzuri Beads: quando le perle sono etiche ed ecologiche

di admin

Vi è mai capitato, mentre stavate maneggiando perle e pinze per creare qualche nuova collana o mentre ne avevate appena acquistata una, di chiedervi in quali condizioni lavorassero le centinaia di indiani grazie ai quali avevate tra le mani quelle bellissime pietre dure? La risposta esatta molto probabilmente non è sempre delle più piacevoli. Capita però di imbattersi nel web in una stupenda alternativa: acquistare le perle (ma anche le collane, i bracciali e gli orecchini) di Mzuri Beads.

Lo slogan fa subito capire di cosa si tratta: perle fatte a mano in Uganda riciclando la carta colorata delle riviste. Ma soprattutto perle etiche. Basta visitare l’apposita sezione per vedere le foto sorridenti delle donne ugandesi che le hanno realizzate, gli scatti delle loro capanne in cui impastano carta pesta, tagliano striscioline di riviste ed incollano. C’è anche un tutorial che spiega come vengono realizzate: un procedimento abbastanza comune e semplice, ma la differenza nella bellezza di queste perle la fa la loro storia.

Alle origini di Mzuri Beads

C’era una volta il 2006, si potrebbe dire, anno in cui la giovane Kristie MacLean incontrò quattro creative donne ugandesi mentre svolgeva volontariato in una scuola di Kampala. Fu suo fratello Angus a presentargliele, parlandole della sua idea di incoraggiarle ad usare questa attività come fonte di reddito. Kristie, una volta tornata in Gran Bretagna, iniziò allora a vendere le loro perle e i loro bijoux, così come fa tuttora, volontariamente.

L’obiettivo di Kristie quindi è ora quello di creare una gamma di prodotti adatti ai fashion trend occidentali e per farlo spera, appena sarà possibile economicamente, di collaborare con alcune designer che sono già in attesa. Tuttavia, venti prototipi di una nuova collezione disegnata proprio da Kristie e Dorah Kassozi (preside del Dipartimento di Gioielleria all’Università Makerere di Kampala) sono già pronti (vedi ad esempio la foto di copertina).

Perle coloratissime

Ma a prescindere da come esse vengano poi assemblate, non si può che rimanere incantati di fronte ai colori di queste perle realizzate semplicemente arrotolando la carta delle riviste poi impermeabilizzata: sanno rendere benissimo le sfumature dell’autunno e dell’inverno, la delicatezza della primavera, gli allegri contrasti dell’estate. Ma soprattutto non si può che rimanere piacevolmente stupiti di fronte alla storia e ai volti che stanno dietro ad esse. 

Tutte le perle, i kit e la bigiotteria di Mzuri Beads è acquistabile nello shop online. Per info è possibile contattare l’indirizzo mail [email protected]. Mzuri Beads è inoltre rintracciabile su Facebook e su Flickr.

 

Articoli Correlati