Milan Fashion Week 2011: pillole di sfilate- 3° parte

di Francesca Parravicini

Eccoci qui con il nostro ormai consueto appuntamento con le sfilate della Milan Fashion Week 2011. Comodamente da casa potete assistere alle sfilate, senza bisogno di agghindarvi in maniera improbabile e dover combattere con lunghe liste d’attesa. Per voi i resoconti delle sfilate di Emporio Armani, Roberto Cavalli, Emilio Pucci e Laura Biagiotti.

Emporio Armani

Se gli altri puntano sul colore Re Giorgio va in controtendenza. Sul catwalk Armani va in scena il nero, in tutte le sue variazioni. Lo stile è elegante, con tagli a vista e bottoni nascosti, per una silhoutte femminile ma pratica. Pochi fronzoli, rouches, colli in pelliccia e accessori in un sorprendente blu elettrico.

Guarda le foto

Roberto Cavalli

Fedele a se stesso anche Roberto Cavalli, che propone una femminilità selvaggia e un po’ hippy. Un mix n’ match di tessuti animalier e stampe barocche, su giacche dal taglio maschile, gonne sfrangiate e jeans aderenti, il tutto arricchito da decorazioni di piume e da monili tribali, portati in abbondanza.

Guarda le foto

Emilio Pucci

Questa griffe amatissima dalle star per il suo glamour non tradisce le aspettative. Pucci fa sfilare una donna decisamente affascinante, con abiti lunghi e corti, scollati ed attillati, ma mai volgari, arricchiti da originali stampe in stile tirolese e nordico. Predominanti blu, petrolio e nero.

Guarda le foto

Laura Biagiotti

Focus sull’Italia e su i suoi colori per Laura Biagiotti. Bianco simbolo della casa di moda, rosso Garibaldi e grigio carbonaro vestono i capi della nuova collezione: la classica maglieria, con morbidi colli ad anello e freschi abiti in chiffon, a monospalla o sbracciati con preziose decorazioni floreali.

Guarda le foto

Articoli Correlati