Mercatini di Natale a Innsbruck

di admin

Gingergeneration.it ha visitato i mercatini di Natale di Innsbruck e vi racconta tutte le meraviglie che si possono vedere fino al 6 gennaio 2011!

Bancarelle ed altre meraviglie

Appena arrivati nel centro storico, nella piazza Marktplatz, ci colpisce la moltitudine dei tetti colorati delle numerosissime bancarelle circondate da turisti di tutto il mondo che emanano profumi di cioccolata calda, vin brulè, zucchero filato, brezel e di tanti prodotti tipici. Il freddo non è un ostacolo e mentre giriamo con il naso all’aria per afferrare tutti gli aromi veniamo superati da una carrozza trainata da due cavalli che porta una famiglia a fare il giro della cittadina. Per i più piccoli le sorprese non finiscono qui perché oltre alle giostre a loro dedicate, ci sono teneri pony che riposano nei recinti appositamente allestiti per l’occasione e consentono di realizzare il sogno di tutti i bambini di poter cavalcare un amico con la criniera in un paesaggio che sembra disegnato per fa risplendere il Natale.
Proseguiamo il nostro giro e arriviamo fino al vero simbolo di Innsbruck: il Tetto d’oro. Con il sole risplende e ci appare in tutto il suo sfarzo. Fu eretto nella vecchia residenza dell’Arciduca Federico IV il Neur Hof, in occasione del matrimonio dell’Imperatore Massimiliano I con Bianca Maria Sforza ed è coperto da 2657 tegole di rame dorato a fuoco. Il palazzo racchiude al suo interno il “Museo Tetto d’oro” che raccoglie e descrive la storia dell’imperatore Massimiliano I (1459-1519).

Gioia per gli occhi
Il bello di Innsbruck è che tutto quello che ci circonda è uno stimolo visivo: le casa medievali del centro storico sono tinte di colori pastello, alle loro spalle verso l’orizzonte si stagliano alte e superbe montagne innevate circondate da un cielo che non potrebbe essere più blu. La magia continua di notte quando illuminazioni moderne accendono di luci oro e argento gli alberi della piazza e sulle facciate delle case viene proiettato il calendario dell’avvento che ci ricorda quanti giorni mancano al Natale.

Per i golosi….
Oltre alle leccornie dei mercatini che occhieggiano e ci seducono dalle bancarelle (è quasi impossibile non fermarsi ogni 10 minuti è tutto troppo invitante) sentiamo di non poter essere soddisfatti se non assaggiamo almeno una fetta della famosissima torta sacher. Così andiamo al Cafè Sacher, un locale elegante e di sapore un po’ retrò dove non è facilissimo trovar subito posto ma che addolcisce l’attesa mostrandoci vetrine colme di dolcetti cioccolatosi. Una volta sistemati sul tavolo non resta che gustare una bella e generosa fetta di torta al cioccolato arricchita da strati di marmellata di albicocche e decorata con un ciuffo di panna. Ecco l’unica e inimitabile Sacher delizia per gli occhi e per il palato.
Chiediamo anche un caffè ma ci rendiamo conto che il nostro caffè italiano qui non è conosciuto, infatti non esiste una parola austriaca che indica la bevanda nera e ristretta che ci sveglia tutte le mattine ma solo il termine “espresso”. Pazienza dopo una torta sacher anche il caffè sembra più buono!

Per i più chic

Impossibile recarsi ad Innsbruck e non sentire il desiderio di perdersi nella luce dei cristalli Swarovski.
Swarovski è il marchio di punta della Swarovski International Holdings di Zurigo, Svizzera ed ha il suo quartier generale a Wattens vicino a Innsbruck.
È specializzata nella produzione di manufatti in cristallo ed è famosa in tutto il mondo per all’alta qualità della lavorazione che a quella del materiale usato. La sua composizione è in vetro e piombo (circa il 30%) ma l’esatta formula è gelosamente custodita come segreto industriale. Il logo aziendale è rappresentato da un cigno che è apposto su ogni prodotto come segno di autenticità. La materia prima viene utilizzata per diverse linee di prodotto. Dai componenti per bigiotteria all’ottica di precisione, dall’oggettistica per la casa, alla gioielleria.
Nel centro della cittadina si può visitare il bellissimo negozio disposto su 3 piani in cui si possono acquistare i preziosi oggetti. I prezzi sono per tutte le tasche, si possono infatti regalare orecchini e catenine bellissime spendendo meno di 50 €, ma si possono anche trovare aquile e falchi con ali di cristallo che sfiorano i 3000 €. E’ inoltre possibile vedere un’esposizione di articoli preziosi calati in un contesto surreale come torte ricoperte di statue di piccoli animali di cristallo, polene luccicanti oppure tavoli e poltrone impreziositi da Swarovski.

Il mondo di cristallo
Lo stesso giorno siamo andati a Kristallwelten a Wattens poco fuori Innsbruck. Per non spostare l’automobile (durante il periodo dei mercatini trovare parcheggio è veramente difficile) abbiamo preso la navetta e abbiamo raggiunto quello che credevamo fosse un museo. Appena arrivati ci siamo accorti di essere di fronte ad un vero mondo delle favole. (allego video ufficiale http://kristallwelten.swarovski.com/Content.Node/besucherinfos/kristallwelten/mondi_di_cristallo-info.php)
“Un Gigante sputa-acqua e al suo interno le stanze delle meraviglie accendono la fantasia I Mondi di Cristallo offrono un fantastico palcoscenico per manifestazioni culturali, il più grande negozio Swarovski del mondo dal design visionario e il CAFÉ-terra, in cui si possono gustare piatti deliziosi e bevande squisite. Anche il parco, realizzato con grande creatività, invita a soffermarsi con un labirinto a forma di mano, il giardino alpino, oggetti d’arte e vista panoramica.”

Dopo questa gita c’è rimasta negli occhi e nel cuore così tanta bellezza che è difficile spiegare con le parole. Se ne avete l’occasione amici di Gingergeneration.it fatevi un giro ad Innsbruck. A noi è piaciuto tantissimo e siamo dell’idea che la felicità vada condivisa.