Lupin III, giapponese arrestato per borseggio: voleva imitare il suo idolo

di Marco Della Corte
Lupin III, giapponese arrestato per borseggio: voleva imitare il suo idolo

E’ mai possibile che un fumetto od un cartone animato possano influenzare la stessa vita dell’essere umano? Purtroppo pare proprio di sì. A volte può accadere che alcuni “casi” umani, siano così “ispirati” dal loro personaggio preferito, tanto da cercare di emularlo nella realtà.

Lupin III, icona dell’animazione giapponese, è sicuramente un character molto carismatico, che di recente è stato (a suo malgrado) al centro di un episodio di cronaca estera. In questo articolo vi racconteremo quanto accaduto in Giappone pochi giorni fa, quando un 33enne, per imitare il famoso ladro in giacca e cravatta, ha compiuto numerosi reati

Lupin III: 33enne giapponese emula il famoso ladro gentiluomo

Che Lupin sia famoso quanto Topolino o Bugs Bunny nessuno lo discute. Quel simpaticone di un ladro franco-nipponico (con il sorrisetto beffardo perennemente in volto) è oramai divenuto immortale. Come una volta fu scritto sulla oramai defunta rivista Cartoni, se il mondo fosse devastato da una catastrofe nucleare, si salverebbero solamente gli scarafaggi e Cher.

Tuttavia, in tale situazione, anche lo stesso Lupin riuscirebbe, in qualche modo, a salvarsi la pellaccia, camuffato da scarafaggio, o per non dire proprio da Cher! E’ ovvio che un personaggio così famoso, sornione e carismatico, possa vantare un fandom a livello internazionale, e fin qui tutto bene.

Il problema c’è quando un ammiratore (fin troppo fissato) cerca di emulare le gesta del suo eroe anche nella quotidianità della vita! E’ quello che ha provato a fare il 33enne Yoshinobu Kitake. L’uomo è stato arrestato dalle forze dell’ordine a Kawaguchi: ha confessato di aver rubato più di 800 borse dal valore di 13000 euro. In due anni di borseggi, Kitake ha accumulato ben 166 milioni di yen (circa un milione di euro). Le sue vittime preferite erano le donne in bicicletta. Era infatti solito affiancarle con la sua moto, rubando loro la borsa posta all’interno del cestino anteriore della bici. Catturato dai poliziotti, l’uomo si è autoproclamato il “Lupin di Saitama“.

Voi cosa ne pensate di queste stramberie per il troppo amore nei confronti degli anime? Lupin III gradirebbe secondo voi ciò? 

Articoli Correlati