Lo "Zero Assoluto" dice basta a pc e cellulare

di admin

E’ un’idea decisamente alternativa quella che Matteo Maffucci, una delle voci degli Zero Assoluto lancia dalle pagine di Vanity Fair: "Voglio spegnere e spegnermi, per 48 ore. Per me il gioco dell’estate 2009, dalla prossima settimana sarà questo: spegnere il cellulare e non usare il computer". Insomma, sembra proprio che "Zero Assoluto" non sia solo il nome del duo che Matteo Maffucci forma con Thomas De Gasperi ma anche l’imperativo che lo stesso Matteo sembra essersi dato per l’estate 2009: zero cellulare, zero pc e zero social network! L’idea è sicuramente "alternativa" dato che, coi tempi che corrono, sembra quasi impossibile non andare sul proprio profilo di Facebook o mandare un messaggino almeno una volta al giorno.

[ Leggi anche: Sei una Facebook addicted? ]

Matteo: "Dal venerdì alla domenica dico ‘no’ al pc!"

A Matteo Maffucci l’idea sembra essergli venuta mentre era seduto al tavolino di un bar: "Riflesso sulla vetrata di un bar di Palermo, ho visto uno scemo. Quello scemo ero io. Guardavo il mio profilo di Facebook sul portatile, mandavo una mail dal Blackberry, rispondevo ad un sms con l’iPhone e ad un certo punto mi è squillato il cellulare superprivato. Roba da circo".  Insomma, una descrizione che non si discosta molto da quella che potrebbe essere l’immagine di chiunque di noi. Certo… non si può pensare di rinunciare dall’oggi al domani alla tecnologia e, infatti, Matteo Maffucci ci ha tenuto a specificare che inizierà rinunciando a computer e cellulare dal venerdì alla domenica! Chi ben comincia…

E voi cosa ne pensate dell’idea che Matteo degli Zero Assoluto ha deciso di mettere in pratica per quest’estate 2009? Voi ce la fareste a rinunciare alle tecnologie per almeno tre volte alla settimana? Raccontateci la vostra esperienza con le tecnologie e svelateci quanto ne siete dipendenti lasciando un commento qui sotto.

Guarda qui sotto il singolo "Per dimenticare" (live dai TRL Awards 2009 di Trieste) tratto dall’ultimo album degli Zero Assoluto "Sotto un apioggia di parole":

 

Articoli Correlati