Laureata…e adesso?

di Laura Boni

La commedia romantica che racconta la difficile vita dei giovani dopo l’università, alla scoperta del futuro. “Anche la cosa più terribile che succeda nella vita può essere contro bilanciata dalla gioia di mangiare qualcosa di dolce.”, se lo ripete Alexis Bledel (Una mamma per amica), in “Laureata.. e adesso?”, commedia agrodolce che porta sullo schermo con ironica semplicità la problematica sociale dei giovani che dopo anni di studio si trovano a dover fronteggiarla spietata giungla del mondo del lavoro.

La trama

Ryden Malby (Alexis Bledel) aveva pianificato tutto sin da quando era bambina: si sarebbe laureata, avrebbe trovato lavoro in una prestigiosa casa editrice e avrebbe passato la vita a scovare nuovi capolavori letterari; le cose, però, dopo la laurea non vanno esattamente come si aspettava … non ottiene il lavoro, non ha i soldi per pagare l’appartamento dei suoi sogni ed è costretta a tornare a vivere a casa dai suoi. Ryden si ritrova a dover affrontare l’incertezza del  futuro e a fare  i conti con la sua bizzarra famiglia; I Malby, infatti,  sono un’accozzaglia di soggetti particolari: un padre ostinato e con una spiccata capacita di mettersi nei guai, interpretato da un meraviglioso Michael Keaton , un fratello che lecca le persone, una nonna appariscente che fa shopping di bare (Carol Burnett) e una madre votata al martirio che cerca di limitare i danni provocati dei suoi strambi famigliari (Jane Lynch). L’unico sostegno rimasto è l’amico di sempre Adam (Zach Gilford), aspirante musicista e, ben poco segretamente, innamorato di lei, ma quando Ryden comincia la disperata ricerca di un lavoro, diventa talmente ossessionata dal futuro da perdere se stessa e coloro che gli vogliono bene.

I protagonisti

La  pellicola segna il debutto di Vicky Jenson, brillante regista di film d’animazione come Sherk e Shark Tale  alla commedia; la regista americana, però, nonostante un cast interessante, non riesce a riproporre in questo genere, l’originale brio che era capace di regalare con i cartoni animati. Alexis Bledel, rimane fedele alla commedia, ma nonostante abbia tagliato il cordone ombelicale con “Una mamma per amica” ormai da anni, sembra non riuscire a togliersi di dosso i panni di Rory Gilmore; il suo personaggio, infatti, sembra la versione crescita ed enfatizzata della protagonista della popolare serie televisiva.  Nel resto del cast brilla Michael Keaton; passato alla storia grazie alla sua interpretazione nel “Batman” di Tim Burton, l’attore riesce a rendere credibile ed addirittura sopportabile, un padre eccessivamente sopra le righe. Rimane nell’ombra, purtroppo, il prorompente talento di Jane Lynch, che quest’anno ha definitivamente consacrato la sua carriera interpretando l’allenatrice della cheerleader della nuova serie televisiva Glee.
Laureata … e adesso?” è una commedia, forse non memorabile, ma affronta un tema rilevante e quanto più attuale, raccontando con leggerezza il dramma dell’insicurezza sul futuro che attanaglia i giovani d’oggi; il pubblico affronta con Ryden questo viaggio difficile fino alla scoperta che, nella vita, la cosa più importante non è il lavoro che si fa, ma le persone con cui si sceglie di condividerla.  

Articoli Correlati