Katrina Law di Arrow nel cast di Training Day

di Laura Boni

Dopo il grande successo ottenuto con Arrow, nei panni di Niyssa Al Ghul, Katrina Law è entrata a far parte del cast di Training Day: una nuova serie TV thriller che verrà trasmessa sul canale Premium Crime HD di Mediaset Premium a partire da martedì 19 settembre.

La suddetta serie è in realtà un reboot dell’omonima pellicola uscita nelle sale cinematografiche nel 2001, resa famosa dall’oscar come migliore attore vinto da Denzel Washington nei panni del rude poliziotto Alonzo Harris. La serie, dunque, parte con l’arduo compito di rispettare tutte le aspettative dei fans: un compito che, valutando il pilot, pare essere già stato raggiunto per metà, anche se le novità sono tantissime.

Ma di cosa parla la serie TV Training Day? La trama è stata completamente rivista rispetto al film originale, e l’unico riferimento alla pellicola interpretata da Denzel Washington sarà la citazione del “caso Harris”, ovvero la vicenda principale del film omonimo. La storia, invece, verterà su un poliziotto (Kyle Craig) incaricato di infiltrarsi all’interno del gruppo comandato dal detective Rourke, interpretato dal compianto Bill Paxton: il detective, sospettato di condurre delle attività fuorilegge, dovrà dunque vedersela con le azioni di Craig.

Durante il pilot abbiamo avuto la sensazione che Rourke sia profondamente diverso dall’Harris del film e che, nonostante ami come il primo seguire i classici metodi da strada, nasconda comunque un profondo rispetto per ciò che rappresenta la legge. E di questo Craig se ne accorgerà strada facendo, soprattutto per via della scoperta di un elemento molto importante che lo unirà a Rourke.

Premesso che la storia rappresenterà una autentica sorpresa, vista la lontananza dal film, anche il cast non è da meno: la qualità degli attori è notevole, e ovviamente impreziosita dalla presenza – oltre che di Katrina Law – anche di una star di Hollywood del calibro di Bill Paxton. Questa sarà la sua ultima apparizione, purtroppo: la stella, infatti, è deceduta poco dopo le riprese della serie televisiva, a causa di alcune complicazioni post-operatorie.

L’intero cast, insieme alla produzione, ha già salutato pubblicamente Paxton con un video di commiato: la speranza è che la sua memoria possa rivivere in una serie Tv che si appresta a bissare anche in Italia il successo ottenuto negli Stati Uniti. Poi, semmai vi sarà una seconda stagione, bisognerà anche capire le scelte che i produttori e gli sceneggiatori saranno costretti a fare, per via della mancanza del personaggio di Frank Rourke.

 

Articoli Correlati