In & Out: Rihanna e Ke$ha

di Francesca Parravicini

Il fantasma degli anni 80′ ritorna. Sempre. Questi pazzi anni vengono ancora stigmatizzati dagli addetti ai lavori e considerati come un decennio da dimenticare, strabordante di cattivo gusto. Effettivamente i lasciti più significativi degli anni 80′ sono, in ordine sparso: le spalline imbottte, le tutine colorate, le scarpe con a punta di ferro, il Moncler, le Timbeland e il mullet (googlatelo a vostro rischio e pericolo). Insomma, non proprio la crème de la crème. Eppure proprio ora gli Eighties sono tornate in auge, certo in una versione più soft e contemporanea. Tutto merito (o no, sta a voi) della suprema, divinissima Lady Gaga e di quelll’androide che è Madonna, visto lo stile della sua collezione Material Girl. Io stessa ho comprato una giacca con le spalline in rilievo, sentendomi colpevole come una ladra, ma molto fashion. Rihanna e Ke$ha, interpretano due stili anni 80′ decisamente agli antipodi.

Rihanna: Flashdance con eleganza

La cantante è apparsa più minimalista del solito, quando ha ritirarto il premio come miglior interprete femminile Soul/R’n’B agli American Music Awards: ha scelto un abito verde lungo di Elie Saab Haute Couture, semplice ma d’effetto, a monospalla, con morbidi drappeggi lungo il corpo. Ai piedi decoltè beige a ounta, coordinate a due bangles quadrate. Se si considerano anche i capelli (è probabile che si tratti dell’ennesima parrucca) ricci e ribelli, Rihanna sembra proprio Alex Owens, la protagonista di Flashdance, una ballerina dai morbidi abiti sì, ma per una gran serata.
LOS ANGELES, CA - NOVEMBER 21: Singer Rihanna accepts the Soul/Rhythm & Blues Music - Favorite Female Artist award onstage during the 2010 American Music Awards held at Nokia Theatre L.A. Live on November 21, 2010 in Los Angeles, California. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images for DCP)

 Ke$ha: McGyver al femminile

Veniamo a quella adorabile festaiola che è Ke$ha, finalmente possiamo analizzare uno dei suoi coloriti look, in questo caso sfoggiato agli American Music Awards: miniabito, in tesuto tipo petrolio colato, sormontato da una giacchetta di tutto rispetto, un maxi pellicciotto viola-blu e completato da un paio di anfibi un po’ impolverati e slacciati, sul punto di sgretolarsi. Dona quel superiore tocco da b-movie anni 80′ lui: la triglia, ovvero il mullet, uno sgraziatissimo taglio di capelli, corto sul davanti e i lati, lungo dietro. Ke$ha, se volevi assomigliare a un McGyver più femminile, ci sei riuscita. Ora subiscine le conseguenze.

KESHA SINGER ROLLING STONE MAGAZINE HOSTS THE 2010 AMERICAN MUSIC AWARDS VIP AFTER PARTY HOLLYWOOD, LOS ANGELES, CALIFORNIA, USA 21 November 2010 LBL47957 Photo via Newscom

LOS ANGELES, CA - NOVEMBER 21: Singer Rihanna accepts the Soul/Rhythm & Blues Music - Favorite Female Artist award onstage during the 2010 American Music Awards held at Nokia Theatre L.A. Live on November 21, 2010 in Los Angeles, California. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images for DCP)



KESHA SINGER ROLLING STONE MAGAZINE HOSTS THE 2010 AMERICAN MUSIC AWARDS VIP AFTER PARTY HOLLYWOOD, LOS ANGELES, CALIFORNIA, USA 21 November 2010 LBL47957 Photo via Newscom



LOS ANGELES, CA - NOVEMBER 21: Singer Rihanna accepts the Soul/Rhythm & Blues Music - Favorite Female Artist award onstage during the 2010 American Music Awards held at Nokia Theatre L.A. Live on November 21, 2010 in Los Angeles, California. (Photo by Kevork Djansezian/Getty Images for DCP)



KESHA SINGER ROLLING STONE MAGAZINE HOSTS THE 2010 AMERICAN MUSIC AWARDS VIP AFTER PARTY HOLLYWOOD, LOS ANGELES, CALIFORNIA, USA 21 November 2010 LBL47957 Photo via Newscom



Articoli Correlati