I gemelli dei Tokio Hotel a l'Uomo Vogue: "Non siamo come i fratelli Gallagher"

di Alice Ziveri

Ricordate la visita Catanese dei gemelli Bill e Tom, lo scorso Luglio? Erano scesi per la prima volta in Sicilia, ospiti di TRL On The Road, per presentare il DVD live in uscita "Humanoid City Live", fra l’altro registrato a Milano.
Sotto il sole bollente e un’afa statica che rendeva impossibile respirare, centinaia di fan avevano aspettato il loro arrivo davanti al palco della trasmissione, in viale Africa.
La mattina seguente i due fratelli erano usciti di buon ora dall’hotel, diretti verso la zona centrale del capoluogo siciliano, dove fotocamere, luci fotografiche e ventilatori li aspettavano per un photoshoot in uno dei Palazzi più belli d’Italia (video del set disponibile sul sito di Vogue).

Gold & Flashes

Un sontuoso complesso barocco risalente al Settecento, ricco di stucchi e affreschi, con scenografiche scalinate decorate e grandi specchi, in pieno stile rococò. E’ qui che posano Bill, i capelli lustri pettinati indietro e un abbigliamento dandy-retro con tocchi personali, e Tom, nei suoi panni oversize.
Fra una spolverata di cipria e un ritocco di ombretto, i due gemelli si affiancano in scatti dove Bill sembra voler artigliare l’obiettivo con sguardi infiammati, e Tom si molleggia in pose fintamente disinvolte. Il contrasto fra i due è lampante, negli atteggiamenti come nel look. Ad una prima occhiata è quasi impossibile crede che siano gemelli; pelle, cotta di maglia, stivali pitonati e smoky eyes da una parte – maxi camicia a quadri, treccine africane e sneakears dall’altra. Ma basta affinare lo sguardo per arrivare a quegli occhi identici e ai lineamenti ricalcati l’uno dell’altro.
“Non ci lasciamo mai” afferma Bill “L’unica volta è stato a scuola, quando la maestra ci fece prendere due classi diverse: l’esperienza più brutta della mia vita. C’è un legame molto forte tra noi ma ci capita anche di litigare e pesantemente.” E Tom incalza: “No, non siamo come i fratelli Gallagher. Non arriviamo mai a quei livelli. Abbiamo due personalità molto diverse e ben definite, anche dal punto di vista dell’immagine. Ma insieme siamo le due facce di una stessa medaglia, unica, forte.”

Dieci anni di carriera all’attivo, a soli 21 anni, e una grande passione da cui le migliaia di fan in tutto il mondo si fanno travolgere e coinvolgere. Bill e Tom hanno fatto una scelta di vita fin da molto giovani, aiutati dalla giusta dose di fortuna e, naturalmente, dai compagni di band Georg e Gustav, che condivisero i loro sogni quando tutti e quattro erano molto piccoli.
Ma sono stati i Kaulitz, con la loro eccentricità, la particolarità, il fascino, l’ossimoro vivente che rappresentano, a diventare delle vere e proprie icone, nonchè l’ispirazione di parecchi fotografi e designers.

 

Articoli Correlati