Glee: Cory Monteith entra in rehab, Lea Michele e il cast lo sostengono

di Laura Boni

Cory Monteith ha deciso di chiedere aiuto. Oggi dobbiamo raccontarvi una triste storia, che speriamo avrà presto un lieto fine: uno dei nostri Gleeks preferiti il giorno di Pasqua ha deciso di farsi ricoverare volontariamente in una clinica di riabilitazione. L’attore di Glee ha deciso di farsi aiutare per curare la dipendenza da droghe: “Cory ha scelto di farsi ricoverare in un centro di riabilitazione dall’abuso di sostanze stupefacenti” riporta una fonte di E! Online. A confermare la notizia è stato il portavoce della serie che ha annunciato: “Cory è un amato membro della famiglia di Glee e sosteniamo la sua decisione di curarsi. Tutti nello show gli augurano il meglio e non vedo l’ora che ritorni”. Cory aveva avuto in passato gravi problemi di droga; lui stesso aveva confessato alla rivista Parade di “sentirsi fortunato ad essere vivo” perchè quando aveva 16 anni soffriva di una grave dipendenze e il suo abuso di sostanze era “fuori controllo“. Purtroppo sembra che i demoni del passato siano tornati.

Per prima a sostenere il fidanzato sul set e nella vita è stata Lea Michele che ha scritto su Twitter: “Oggi mi sento molto grata” e poi ha aggiunto, “Grazie a tutti per il vostro amore, sostegno e incoraggiamento. Significato tutto per noi..”. Lea ha dimostrato di essere sempre e comunque al fianco del fidanzato indossando una collana con scritto “Cory”. Anche il creatore dello show Ryan Murphy ha scritto: “Sono molto orgoglioso di Cory. Ti voglio bene e ti sostegno al 100%“, come anche Kevin Mchale che condivide: “Ti voglio bene Cory, sono fiero“. Tra gli altri Gleeks che si sono uniti al coro anche Jenna Ushkowitz: “Voglio mandare tanto amore e luce a Cory. Ti vogliamo bene”, Mark Salling: “Tanto amore a mio fratello Cory“. Speriamo che Cory riesca presto a sconfiggere questa terribile dipendenza e torni presto a casa!

 

Articoli Correlati