Giovani designer: PV Bags per tutti

di admin

Ciò che stupisce maggiormente visitando il sito di Patrizia Vitrano è la varietà di stili con cui crea con passione le sue borse. Borse divertenti a spalla, pochette elegantissime, borse perfette per il mare, altre perla sera… ce n’è proprio per tutti i gusti! Ma lascio che sia Patrizia a parlare di sè e della sua passione.
 
– Ciao! Innanzitutto parlaci un pò di te e presentaci il tuo marchio.
Ciao! Sono una palermitana che da due anni vive in Nord Irlanda. Ho lavorato fino al 2006 nell’azienda di famiglia, disegnando tra le altre cose calze per uomo e bambini. Per riempire i miei fine settimana e per realizzare tutto ciò che non trovavo nei negozi, come abiti, gonne e borse, ho iniziato a disegnare, fare i modelli, cercare tessuti e cucire di tutto per puro piacere personale. Ho iniziato per gioco, ma subito amici e clienti della mia azienda iniziarono a chiedermi di vender loro qualcuna delle mie borse. Così nel 2004 ho fondato il marchio Patrizia Vitrano per presentare al pubblico le mie creazioni. E’ stato subito un successone. Soprattutto ho sempre avuto l’incoraggiamento dei miei familiari, amici e persone che stimo che mi hanno sempre spinto a migliorare ed andare avanti. Ho realizzato pure un sito che mi ha permesso di far conoscere ad un pubblico più ampio i miei lavori.
 
– Ciò che mi colpisce di più di tutte le tue borse è l’originalità di quelle della collezione invernale. Come ti è venuta l’ispirazione e come fai a realizzarle?
Grazie. L’ispirazione è qualcosa che arriva quando meno te l’aspetti. Ricordo che era agosto, una caldissima giornata siciliana, una di quelle in cui non hai proprio voglia di fare nulla. Sfogliavo annoiata una rivista, quando la foto di una modella che indossava un manicotto invernale mi fece pensare con un’associazione di idee ad una pelliccia e quindi a un tipo di punto che si usa in maglieria. Subito mi precipitati in un negozio per comprare un gomitolo di lana (in agosto!!!) e fare quindi una borsa in lana e tessuto. L’idea era fantastica ed il risultato sorprendente e di grande effetto. Realizzarle è molto semplice, ciò che serve è un gomitolo di lana e del tessuto come tela di cotone per realizzare la fodera interna.
 
– Qualche regola per mantenerle sempre come se fossero appena comprate?
Suggerisco sempre di riporle in una scatola (come ad esempio quella da scarpe), ponendo al loro interno della carta per mantenerle in forma. Basta semplicemente carezzarle con la mano per ravvivarle e farle sembrare sempre nuove.
 
– Di quale borse della collezione estiva invece sei più orgogliosa?
Le amo tutte, ma se dovessi scegliere la mia preferita è quella che ho chiamato Amy, in tessuto con una fantasia retrò che mi ricorda gli anni ’30: per me sono stati gli anni della vera eleganza.
 
– Quanto e perchè è importante per te dedicarti a questa tua passione? Che ruolo occupa nella tua vita?
Questa passione è molto importante per me. E’ il modo per dimostrare a me stessa che, quando si desidera fare qualcosa, con impegno e perseveranza si può realizzare. E’ il modo per migliorarmi e per esprimere la mia creatività. Non potrei pensare la mia vita senza questo impegno che mi aiuta ad avere pazienza e costanza.
 
– Quanto costano le tue borse e come possiamo acquistarle?
I prezzi variano a seconda del tempo necessario a realizzarle, dei tessuti e della complessità del lavoro. In genere vanno da 15 a 60 Euro ed è possibile acquistarle contattandomi via e-mail.
 
– Possiamo anche ordinarti borse su richiesta, fornendoti indicazioni precise?
Al momento no, però ho già in progetto qualcosa per potere ordinare delle borse personalizzate o con tessuto fornito dalla cliente.
 
– Dacci un buon motivo per comprare le tue borse!
Acquistare una delle mie borse significa poter indossare un oggetto unico, interamente fatto a mano e frutto di passione e fantasia. Così come mi diverto io nel realizzarle, penso che anche acquistarle debba essere puro divertimento.

Vi invito a visitare la galleria fotografica per lustrarvi gli occhi e a segnarvi lindirizzo del sito di Patrizia www.pvbags.it

 
 
Leggi anche:
 

Articoli Correlati