Festival del Cinema di Roma: Animal Kingdom, un interessante thriller pieno di colpi di scena

di Laura Boni

Trionfatore all’ultimo Sundance Film Festival, arriva Fuori Concorso al Festival di Roma Animal Kingdom, esplosivo esordio del giovane David Michôd. E’ stato definito dal New York Times "la risposta australiana a Scorsese" ed è nelle sale italiane dal 30 Ottobre.

Regno animale

Ambientato nella periferia di Melbourne, è incentrato sullo scioccante inserimento, dopo la morte della madre, del giovane e apatico Josh "J" (James Frecheville) nel disfunzionale nucleo familiare retto da nonna Smurf (Jacki Weaver); gli zii di J, infatti, sono dei pericolosi criminali. Quello in cui ci si ritrova a vivere è un mondo di follia e violenza, un’autentica giungla dove l’animale più forte vince sempre contro il più debole. Un mondo di delinquenti, animali che non conoscono limiti, capaci anche di uccidere a sangue freddo senza una ragione apparente.

Meravigliosamente inquietante

Animal Kingdom racconta una famiglia criminale in modo inedito, con una straordinaria caratterizzazione dei personaggi; quello più singolare ed interessante è sicuramente quello della nonna. Una donna tutto zucchero e sorrisi, ma che nasconde un carattere dalle inquietanti sfumature. E’ lei che tiene insieme questa famiglia malsana con un amore esclusivista. Sei dentro o sei fuori. Una scacchiera, fatta di colpi di scena. Senza concedersi nessun tipo di spettacolarizzazione della violenza, conquista per la sua crudezza. E’ una pellicola capace di tenere il pubblico in continua tensione, senza la possibilità di capire come potrebbe evolversi. E anche quando, peccando di superbia, si pensa di poter prevedere il finale, il regista spiazza magistralmente con una conclusioni imprevedibili.

Guarda il trailer di Animal Kingdom, thriller austrailano nelle sale dal 30 ottobre.

Articoli Correlati