Recensione Dragon Ball FighterZ: un po’ videogame, un po’ anime

di Marco Della Corte
Recensione Dragon Ball FighterZ: un po' videogame, un po' anime

In questo articolo parleremo di un videogioco che, nonostante sia uscito da poco, è già divenuto un cult tra gli amanti dei picchiaduro: stiamo parlando di Dragon Ball FighterZ. Il titolo in questione è molto particolare essendo un po’ videogame e un po’ anime.

Sì, perché Dragon Ball FighterZ darà l’impressione al videogiocatore di trovarsi di fronte ad una puntata della famosissima serie animata. Il titolo in questione è il sogno divenuto realtà per migliaia di appassionati del manga di Akira Toriyama. Qui di seguito vi spieghiamo perché.

DRAGON BALL FIGHTERZ: L’ULTIMA SFORNATA DI UNA LUNGA SERIE VIDEOLUDICA

Dragon Ball FighterZ è l’ultimo titolo di una lunga serie videoludica dedicata al fumetto di Akira Toriyama. Tutto inizio più di 20 anni fa sul Nintendo Famicom, con il primo gioco legato alla serie TV. Tuttavia, molti di voi avranno iniziato a conoscere i videogames di Dragon Ball, partendo dalla PS1, con la trilogia di Dragon Ball Z Legend- Ultimate Battle 22 – Final Bout. Titoli che al giorno d’oggi fanno tenerezza certo, ma che all’epoca erano dei veri must per ogni fan degno di tal nome.

Dragon Ball GT Final Bout Story Mode (ENGLISH)

Certo, spesso i prodotti tratti da serie animate non godono di grandi trattamenti una volta trasposti in videogames. Del resto, non è un segreto che il più delle volte, su titoli quali One Piece, Dragon Ball e Naruto, i produttori abbiano giocato più sul nome in sé, piuttosto che sulla qualità reale del prodotto videoludico.

C’è però da precisare che in questi casi la maggior parte dei soldi viene spesa per l’acquisto dei diritti. Nei casi precitati, sono gli stessi fan a giudicare spesso più la copertina che il prodotto reale. A livello di business, tale mossa si è dunque rivelata sempre vincente, o quasi…

DRAGON BALL FIGHTERZ: IL SEGRETO DEL SUO SUCCESSO

Come spiega un recente articolo della rivista Wired, il segreto dell successo di Dragon Ball FighterZ è che non bisogna essere esperti di picchiaduro per giocarci, ma è un prodotto accessibile a tutti: dai neofiti ai grandi maestri dei giochi con protagonista Son Goku, oppure di altri titoli basati sulle arti marziali. Stando comodamente seduti sul divano, si potranno usare con una certa facilità i diversi personaggi disponibili nel roster, che presenteranno molte tecniche differenti tra loro: dalla più simpatica e sfiziosa alla più potente e distruttiva, come il Super Ghost Kamikaze Attack di Gotenks, oppure il Big Bang Attack di Vegeta.

Gli espertissimi potranno invece ritenersi soddisfatti per il numero non indifferente di combo disponibili, che terranno incollati allo schermo per diverse ore, con l’obiettivo di impararne almeno in parte. Avremo inoltre occasione di scoprire una storia totalmente inedita, creata apposta per il gioco e non presente nella serie TV.

DRAGON BALL FighterZ - Opening Cinematic | X1, PS4, PC

Non parliamo poi degli amanti dell’online: Dragon Ball FighterZ ci darà l’occasione di combattere con i più forti guerrieri del mondo, dando vita ad epici combattimenti all’ultimo tasto del nostro joypad. Come non ricordare poi la possibilità di invocare il drago Shenron, previa collezione delle sette sfere magiche?

Il drago divino ci darà l’opportunità di resuscitare un nostro compagno defunto, ottenere più energia e molti altri vantaggi preziosi. Dragon Ball FighterZ è per ora il prodotto meglio riuscito del franchise e se siete amanti dell’universo fumettistico creato da Toriyama-sensei, vi consigliamo caldamente di comprarlo, appena ne avrete la possibilità.

Se avete già avuto modo di giocare a Dragon Ball FighterZ, iniziate a commentare e a dire la vostra. Secondo voi è un prodotto valido?

Articoli Correlati