Cappelli: vanno ampi e da vamp

di admin

Che sia a cloche (come li portava la scrittrice Virgina Wolf) o a falda larga (come Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany), il cappello ha sempre il suo fascino, sia che a sfoggiarlo sia una giovanissima donna, sia che lo porti un’austera signora d’altri tempi. Inoltre, sembra che quest’anno, dell’amato quanto imbarazzante (alle volte) cappello, non se ne possa fare a meno, soprattutto se si passerà l’estate in spiaggia sdraiate al sole, dove per essere glamour, è necessario buttare un occhio anche all’accessorio.

Cappelli come opere d’arte:
Pare che la moda, quest’estate, li voglia grandi, ampi ed enormi come delle sculture. Anche Vogue Francia, infatti, fotografa copricapo (questo il nome antico) come opere d ‘arte da ammirare, quasi come se fossero sotto una teca di vetro: preziosi, scintillanti, ricamati, rievocazione di tempi lontani ed esclusivi, quando erano le donne di un certo stile a dettare moda.

Dalle passerelle:
I grandi stilisti si sono sbizzarriti nel creare modelli adatti per ogni gusto anche se difficili da portare perché trattasi di modelli un po’ imbarazzanti:
John Galliano ricorda gli anni ‘30 e ‘40 con i piccoli cappellini con la veletta fino al casco paillettato che ci proietta nel futuro. Jean Paul Gaultier lo vuole da pirata mentre Marni ricorda le cuffie con i fiori degli anni ‘50. Deliziose, come le portavano le nostre nonne o forse, le nostre bisnonne!
Alexander Mc Queen omaggia la natura, con farfalle, piume e anche con veri capolavori di design mentre Oscar de la Renta punta sullo stile etnico e naturale proponendo un grande cappello di paglia ma dai colori africani; Ralph Lauren propone il tipico cappello da Polo mentre Rodarte interpreta gli anni ‘70 con cappelli a tesa larga e morbida da diva, insomma.

Cosa si dice in Italia:
In fatto di cappelli, c’è un solo nome che ci invidiano in tutto il mondo: Borsalino. Borsalino è, per chi fosse ancora inesperta, una casa di moda che, in fatto di copricapi se ne intende da oltre 150 anni, proponendo esempi di uno stile classico e raffinato che resiste nel tempo. Nella collezione per la prossima primavera/estate, spicca l’ormai celebre Borsalino. Ma non solo: lo stiloso Panama, nella versione declinata al femminile è un elegante accessorio decisamente fashion.
Altrimenti, fatevi un giro presso i punti vendita Coccinelle: quest’anno, infatti, la nota casa di moda propone cappelli a tesa larga dagli allegri colori estivi: da non lasciarsi scappare la cloche gialla canarino adocchiata dalla sottoscritta nelle vetrine della Galleria Colonna a Roma!

Articoli Correlati