Sanremo 2019: Briga e Patty Pravo – Testo di Un po’ come la vita

di Alberto Muraro

È Un po’ come la vita il brano che Briga e Patty Pravo porteranno in gara alla 69esima edizione del Festival di Sanremo, in programma dal 5 al 9 febbraio al teatro Ariston e in diretta su Rai Uno.

Patty Pravo e Briga saranno soltanto due dei 24 concorrenti della prestigiosa kermesse musicale. Sanremo 2019, rispetto allo scorso anno, cambia regolamento: stavolta, infatti scompare la classica gara delle Nuove Proposte. Il direttore artistico Claudio Baglioni ha scelto per l’occasione di modificare le carte in tavola, facendo scontrare i 2 vincitori del concorso direttamente contro i 22 BIG annunciati nel corso delle due serate di Sanremo Giovani 2018.

Le due serate speciali nel corso delle quali abbiamo scoperto i 24 concorrenti di Sanremo 2019 hanno visto Pippo Baudo e Fabio Rovazzi in veste di conduttori. I due presentatori hanno rivelato i nomi delle canzoni in gara proprio nel corso delle due serate speciali, mentre i due nomi dei Giovani sono stati scelti in base al voto congiunto di Commissione Artistica, della giuria televisiva e del televoto (con un peso rispettivo del 40%, 30% e 30%).

Scopri QUI tutti i testi delle canzoni di Sanremo 2019!

Ecco il testo di Un po’ come la vita di Patty Pravo e Briga.

Testo

 

Un po’ come la vita
Senza più sognare
Di esistenza e di ironia
E scivolare……

E scivolare via
Come dire ancora un po’
Andare a cercare
Quella cosa che fa sempre un po’ più male
Ma che porta in un momento

A riconsiderare il vento
E poi gridare a me che non credo
Che il confine è l’unica cosa che non vedo
Tu dove vuoi volare?
Hai tempo per pensare
Ma intanto dimmi almeno dove il cielo va a finire
Ricorda di giocare
E di portarti altrove
Io resto qui a capire come illuminarmi il cuore

Come illuminarci il cuore
Tu credi di volare
Ma l’illusione della gioia toglie il fiato anche alla notte
Magari prova a immaginare che sul retro della vita
Ci sia un immagine più forte
E non mi basterà il ricordo
Vorrei trovarmi nell’esatta condizione

Di una luce alla stazione
Su un binario abbandonato
Dove il viaggio non è mai iniziato
Per poi gridare a me che non credo
Che l’orizzonte è l’unica cosa che non vedo
Tu dove vuoi volare?

Hai tempo per pensare
Ma intanto dimmi almeno dove il cielo va a finire
Ricorda di giocare
E di portarti altrove
Io resto qui a capire come illuminarmi il cuore
Come illuminarci il cuore

Ridammi una notte che brilla
Invece di un cielo di corvi
Non ti ricordi
Quando eravamo due corpi
Uniti nel prendere i colpi
Noi sapevamo come illuminarci

Prima di prenderci a calci
Prima di metterci al collo
Pure le croci degli altri
Solo per assomigliarci
E poi gridarmi ancora che non credo

Ma in questo tunnel così buio io non guardo indietro
E la fine è l’unica cosa che non vedo
Tu dove vuoi volare…?
Hai tempo per pensare
Ma intanto dimmi almeno dove il cielo va a finire

Ricorda di giocare
E di portarti altrove
Io resto qui a capire come illuminarmi il cuore
Come illuminarci il cuore

 

Che cosa ne pensate di Un po’ come la vita di Patty Pravo e Briga?

Articoli Correlati