Avere stile

di admin

Cosa è lo stile? Riteniamo che sia l’interiorizzazione di tutto ciò che per apprendimento, cultura, sensibilità, si è fatto proprio e che appare all’esterno, nel modo di vestire e nei comportamenti.

Lo stile è quindi “un modo personale di rappresentare la propria identità”, come uno strumento di comunicazione  dell’identità personale: chi sono, quale ruolo svolgo nella società, quale è la mia personalità e come voglio comunicarla agli altri.

Questa definizione, nella sua sinteticità, è in realtà complessa perché presuppone di aver esaminato a fondo il termine eleganza che viene da eligere, scegliere, saper scegliere. 

Il figlio di Audrey Hepburn, una delle icone dello stile, racconta: “Stile è un termine complesso dai molti significati. Riferito a mia madre, è l’irradiazione di una bellezza interiore fondata su una vita di disciplina, sul rispetto degli altri e sulla fiducia nell’umanità. Mia madre amava indossare abiti dalla linea sobria ed elegante perché credeva nel potere delle cose semplici. Se i suoi abiti appaiono senza tempo, è perché dava importanza alla qualità. Se ancora oggi è considerata il simbolo dello stile, è perché, quando trovò il suo modo di vestire e di essere, lo conservò tutta la vita. Non seguiva le mode, non si reinventava ad ogni stagione. Amava la moda, ovviamente, ma la considerava solo un mezzo per migliorare il proprio aspetto”.

Ecco quindi alcuni piccoli suggerimenti:

Per essere eleganti optare per la semplicità.
Semplicità? Fa rima con banalità, ci è stato fatto notare tante volte. Se risulta tale, però, significa che è una semplicità senza personalità, senza anima, senza quel tocco personale che crea lo stile. “Senza l’eleganza del cuore, non c’è eleganza” sembra abbia affermato il grande Yves Saint Laurent da poco scomparso.

Dare importanza alla qualità.
Ed allora gli abiti appariranno senza tempo, non necessiteranno di essere rinnovati, sostituiti ad ogni stagione, ma casomai rivisti e svecchiati con dei particolari di moda, i “modificanti”, come dicevano i futuristi.

Una volta incontrato il “nostro” personale stile, il nostro modo di vestire, conservarlo tutta la vita sarà il segno che abbiamo incontrato il nostro “essere”.

L’abito è un mezzo per rendere gradevole l’aspetto esteriore; quindi è importante conoscere il proprio fisico per migliorarlo attraverso l’abito. “Gli specchi dovrebbero pensare un po’ prima di riflettere” diceva Jean Cocteau.

Articoli Correlati