Tredici: la recensione del primo episodio della serie prodotta da Selena Gomez

di Roberta Marciano
tredici

Il momento tanto atteso è arrivato! La nuova serie prodotta da Selena Gomez, Tredici, è finalmente approdata su Netflix.

Tutta la stagione completa è disponibile sul portale online ed è anche scaricabile, in versione italiana. Noi di Gingergeneration.it vi proponiamo la recensione del primo episodio.

L’episodio si apre con la morte di Hannah Baker una settimana dopo, e i compagni di scuola cercano di andare avanti con le loro vite, alcuni anche stanchi di sentir parlare di lei. I genitori della ragazza, cercando di affrontare la scomparsa della loro figlia.

Dopo qualche minuto di introduzione sulla vita del liceo, Clay Jensen l’altro protagonista della storia, riceve le cassette incise da Hannah e inizia la sua ricerca, il suo tuffo al passato nella vita della ragazza di cui era innamorata. L’avventura inizia nel luogo in cui La ragazza ha vissuto e la scena si sposta su un flashback del passato, dove vediamo una Hannah felice e sorridente.

Il racconto analizza la vita della ragazza, e della prima che persona che ha influito sulla sua decisione di togliersi la vita. Clay è sconvolto a rivivere quei momenti e allo stesso tempo si chiede cosa avrà fatto lui per meritare un posto in quelle 13 cassette. Questo viaggio introspettivo nella vita di Hannah è molto intenso, e Clay sembra visibilmente cambiato, preoccupato e anche in conflitto con sé stesso per non essere stato in grado di aiutare la ragazza, per non aver capito.

Nonostante questo, il ragazzo è pronto ad affrontare tutta la storia, per capire cosa è successo e scoprire la verità sulla ragazza che ha sempre amato.

Avete già visto il primo episodio di Tredici? Cosa ne pensate di questo telefilm?

 

Hey, @itsmehannahbaker. Live and in stereo.

Un post condiviso da 13 Reasons Why (@13reasonswhy) in data:

Articoli Correlati