Sotto il sole di Riccione: la recensione del film da oggi su Netflix

di Federica Marcucci

Sono passate già due estati da quando i Thegiornalisti cantavano Riccione. Oggi del gruppo che fu resta solo il frontman, Tommaso Paradiso, ma l’atmosfera dal sapore anni ’80 della canzone ha continuato a ispirare i YouNuts!, già registi del videoclip, che hanno dato vita a Sotto il sole di Riccione.

Il duo romano, classe 1986, ha lavorato a braccetto con Enrico Vanzina il quale ha firmato una sceneggiatura che strizza l’occhio al suo cult Sapore di mare ma che, comunque, si muove in una direzione sua raccontando i ragazzi di oggi. E con essi l’estate, l’amicizia, il coraggio e, ovviamente, l’amore.

Il film

Un viaggio in una riviera romagnola sempre magica, tra luci al neon un po’ vintage e una colonna sonora che sicuramente piacerà ai fan di Tommaso Paradiso.

Corale e strutturato a più episodi intrecciati, secondo lo stile classico della commedia all’italiana, Sotto il sole di Riccione racconta le storie di un gruppo di ragazzi in vacanza sulla riviera. Tra nuove amicizie, speranze, amori passati e prossimi ognuno di loro dovrà fare i conti con quello che significa avere coraggio prima del grande concerto di fine estate.

Insieme a loro anche un bagnino in pensione che ha chiuso il suo cuore in un cassetto, e una coppia più matura che riscopre il sentimento dopo tanto tempo.

Se state cercando originalità e colpi di scena di certo non li trovate in Sotto il sole di Riccione. Nonostante tutto il film è un racconto leggero e piacevole, una ventata di buoni sentimenti e di positività.

Il valore aggiunto di Sotto il sole di Riccione è senza dubbio il suo cast di giovani attori tra cui spicca Lorenzo Zurzolo, bravissimo nell’interpretare Vincenzo, un ragazzo non vedente. Insieme a lui anche Saul Nanni, nella parte dell’impacciato Marco, e la deliziosa Ludovica Martino nei panni di Camilla.

Guarda l’intervista a Ludovica Martino, Saul Nanni e Lorenzo Zurzolo

Sotto il sole di Riccione: Intervista a Ludovica Martino, Saul Nanni e Lorenzo Zurzolo

Sotto il sole di Riccione è disponibile su Netflix dal 1 luglio.

La trama del film

Nel cuore della riviera romagnola, a Riccione, d’estate arrivano ragazzi da tutta Italia.
Ciro (Cristiano Caccamo) arriva dal sud e sogna di diventare un cantante, tenta un provino ma qualcosa va storto. Diventa bagnino, attirando su di sé le attenzioni di tutte le ragazze.

Marco (Saul Nanni) è da sempre innamorato di Guenda (Fotinì Peluso), ma non ha mai trovato il coraggio di dichiararsi. In suo aiuto arriverà Gualtiero (Andrea Roncato) playboy e bagnino a riposo, deciso a condividere i suoi segreti con un ragazzo a cui sembra manchi decisamente l’audacia.

Vincenzo (Lorenzo Zurzolo) è un ragazzo non vedente che viaggia con sua madre (Isabella Ferrari), una donna apprensiva e molto protettiva. Quest’anno però Vincenzo ha deciso di lasciare la mamma sotto l’ombrellone e farsi degli amici: incontra così Furio (Davide Calgaro) e il suo gruppo, ognuno diverso dall’altro ma uniti da una grande amicizia.

Pensate di guardare Sotto il sole di Riccione su Netflix?

Articoli Correlati