Sfera Ebbasta: audio e testo di Serpenti a Sonagli, estratto da Rockstar

di Alberto Muraro

Rockstar è il titolo del nuovo album di Sfera Ebbasta, pubblicato nei digital store, nei negozi di dischi e nelle piattaforme di streaming il 19 gennaio 2018.

Il secondo lavoro del King della trap italiano arriva ad un anno e mezzo dal fortunatissimo debutto intitolato Sfera Ebbasta ed è interamente prodotto dal fidato Charlie Charlies, il re mida delle produzioni rap italiane.

Rockstar è stato anticipato nel corso delle ultime settimane da due singoli: il primo è stato Tran Tran, mentre il secondo è il pezzo che dà il nome al disco e che è stato presentato in radio a poche ore dall’uscita dell’album.

Il disco, vi ricordiamo, è disponibile in due distinte versioni. Nella versione italiana troviamo un featuring con Quavo della crew trap dei Migos intitolato Cupido. In quella disponibile per il mercato internazionale invece è inclusa una collaborazione con Tinie Tempah, intitolata Bancomat.

Qui sotto trovate audio e testo di Serpenti a Sonagli.

Testo

[Intro] Passano le ore, ehi
Sopra il mio orologio, yah
In 24 ore, ehi
Giuro fumo troppo, yah
Quello mi fa i dissing, ehi
Solo a nominarlo, ehi

[Bridge] Passano le ore, ehi
Sopra il mio orologio, yah
In 24 ore, ehi
Giuro fumo troppo, yah
Quello mi fa i dissing, ehi
Io non gli rispondo, yah
Solo a nominarlo, ehi
Lo rendo famoso

[Strofa 1] Se mi tocchi partono tutti come alle giostre, ok
Non mi tocchi scivoli addosso come le gocce, ok
Ho comprato nuovi Balmain
I fra vestiti Philipp Plein
Sbuffo in faccia la Mary Jane
A ste troie a tutti sti fake
Se mi vedi sono una stella porta gli occhiali, da sole
Al club entri con la tua tipa ma poi esci, da solo
Senza anima prendo il volo
Tu vai a cercarti un lavoro
O vai a cercarmi un caffè
Che ti ho trovato un lavoro

[Ritornello] Droghe leggere, tasche pesanti
Quanti serpenti a sonagli
Con una mano pronti per spararti
Con l’altra pronti a salvarti
Mamma non riesce ad addormentarsi
“Anche stasera fai tardi”
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli

[Strofa 2] Non bevo birra, nel mio bicchiere c’è il colore viola
Bimbi tutti seduti che vi racconto una storia
Fumo piano sul sedile di un auto a 200 all’ora
Lei vorrebbe un po di (sniff)
Io non tocco quella roba, no
Sento gli occhi addosso
Come se fossi una pupa, uh
Vogliono toccarmi come se porto fortuna
La storia di cui parlavo, mi sa il Libro della Giungla
No giuro che non sopporto quelli con la lingua lunga, ehi
Oh mio Dio non mi vedi più
Sembra tutto in miniatura se lo vedo da quassù
Sei la mia caricatura ti accompagna una risata
Ti accompagnano all’uscita
Meglio se te ne vai a casa, uh

[Ritornello] Droghe leggere, tasche pesanti
Quanti serpenti a sonagli
Con una mano pronti per spararti
Con l’altra pronti a salvarti
Mamma non riesce ad addormentarsi
“Anche stasera fai tardi”
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli
Quanti serpenti a sonagli

Che cosa ne pensate di questa canzone di Sfera Ebbasta?

 

Articoli Correlati