Sanremo 2018: Il Volo e Baglioni duettano in La vita è adesso! (testo e video)

di Laura Valli

Il Festival di Sanremo 2018 è finalmente iniziato! Lo scorso 6 febbraio il “capitano” Claudio Baglioni, accompagnato da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino ha dato il via alla 68esima edizione della Kermesse musicale per eccellenza dal Teatro Ariston.

L’edizione di quest’anno, include tante novità rispetto alle precedenti, dove il punto focale deve essere ovviamente la musica.

Nel corso della seconda puntata abbiamo dieci canzoni dei BIG e quattro delle NUOVE PROPOSTE.

Vi ricordiamo che il Festival di Sanremo 2018 andrà in onda dal 6 al 10 febbraio su Rai Uno a partire dalle ore 20:35. Lo spettacolo sarà disponibile anche su Raiplay in diretta streaming: cliccando qui potrete godervelo anche da computer, smartphone e tablet.

Fra gli ospiti di mercoledì 7 Febbraio al Festival di Sanremo 2018 troviamo Il Volo, che hanno regalato al pubblico in sala e a quello a casa un momento magico.

Piero, Gianluca ed Ignazio insieme a Claudio Baglioni hanno reinterpretando una delle più belle canzoni del direttore artistico del Festival: La vita è adesso!

Festival di Sanremo – duetto con Claudio Baglioni – video – RaiPlay

Il trio duetta con Claudio Baglioni sulle note di “La vita è adesso”

Il Volo e Baglioni – la vita e’ adesso

la vita e’ adesso
nel vecchio albergo della terra
e ognuno in una stanza
e in una storia
di mattini piu’ leggeri
e cieli smarginati di speranza
e di silenzi da ascoltare
e ti sorprenderai a cantare
ma non sai perche’

la vita e’ adesso
nei pomeriggi appena freschi
che ti viene sonno
e le campane girano le nuvole
e piove sui capelli
e sopra i tavolini dei caffe’ all’aperto
e ti domandi certo
chi sei tu

sei tu che spingi avanti il
cuore ed il lavoro duro
di essere uomo e non sapere
cosa sara’ il futuro

sei tu nel tempo che ci fa piu’grandi
e soli in mezzo al mondo
con l’ansia di cercare insieme
un bene piu’ profondo

e un altro che ti dia respiro
e che si curvi verso te
con un’attesa di volersi di piu’
e non capir cos’e’

e tu che mi ricambi gli occhi
in questo istante immenso
sopra il rumore della gente
dimmi se questo ha un senso

la vita e’ adesso
nell’aria tenera di un dopocena
e musi di bambini
contro i vetri
e i prati che si lisciano come gattini
e stelle che si appicciano ai lampioni
milioni
mentre ti chiederai
dove sei tu

sei tu che porterai il tuo amore
per cento e mille strade
perche’ non c’e’ mai fine al viaggio
anche se un sogno cade

sei tu che hai un vento nuovo tra le braccia
mentre mi vieni incontro
e imparerai che per morire
ti bastera’ un tramonto

in una gioia che fa male di piu’
della malinconia
ed in qualunque sera ti troverai
non ti buttare via

e non lasciare andare un giorno
per ritrovar te stesso
figli di un cielo cosi’ bello
perche’ la vita e’ adesso

e’ adesso
e’ adesso

Articoli Correlati