Sanremo 2018 – Elio e le storie tese: il testo di Arrivedorci (autori e significato)

di Laura Boni

Clicca qui per leggere il significato di Arrivedorci!!

CLICCA QUI per leggere tutti i testi delle canzoni di Sanremo 2018!

Arrivedorci è la canzone di Elio e le storie tese in gara al Festival di Sanremo 2018, scritta da S. Conforti, S. Belisari, D. Civaschi, N. Fasani. Il titolo del pezzo è stato annunciato in diretta tv lo scorso 15 dicembre, in occasione dello speciale Sarà Sanremo presentato da Claudia Gerini e Federico Russo.

Il Festival di Sanremo 2018, vi ricordiamo, si terrà dal prossimo 6 al 10 febbraio come da tradizione presso il Teatro Ariston. Il conduttore (o meglio, il capitano) dell’evento sarà Claudio Baglion. L’artista festeggerà nel 2018 50 anni di onorata carriera. Insieme a lui troveremo Michelle Hunziker e Pierfrancesco Savino. I due “valletti” sono stati confermati qualche giorno fa in occasione della prima, importante conferenza stampa del Festival.

L’edizione 2018 del Festival, come già vi avevamo raccontato, includerà un totale di 20 BIG e 8 Nuove Proposte. Per quest’anno, Claudio Baglioni ha scelto di mettere in piedi un festival “0.0”, senza troppi fronzoli e all’insegna della qualità. Fra le novità introdotte dal cantante troviamo l’eliminazione della serata delle cover: per stavolta infatti i telespettatori assisteranno ad una serie di imperdibili duetti che trovate cliccando qui e andranno in onda venerdì 9 febbraio.

Dulcis in fundo, ricordiamo gli ospiti annunciati: ad una settimana dall’inizio del Festival sono stati confermati Sting e Shaggy, James Taylor, Gianni Morandi, Laura Pausini, Fiorello, Gianna Nannini e Negramaro.

Qui sotto trovate in anteprima il testo di Arrivedorci di Elio e le storie tese:

E’ una storia di ragazze demenziali
che volevano cambiato l’universo
l’universo che opprimeva le ragazze demenziali
poi quel giorno l’astronave dei marziani
proveniente dagli spazi siderali
con il tubo che ti aspira nel suo interno
e nessuno che ci crede
e quella sonda sondava l’organismo
ci ha trasformati in musicisti, ma maschi

Poi la carriera è andata molto bene per fortuna
una storia unica singola e atipica
completamente antieconomica, a propulsione elica
una storia unica, una carriera artistica
dolcemente stitica, ma elogiata dalla critica

Ma ogni storia di esaurisce col finale
un finale che ti lascia a bocca aperta
dall’ampiezza della bocca si capisce se il finale era valido
vi salutiamo e vi diciamo arrivedorci

Come nel film di Stanlio e Olio, che ridere
Siamo al tramonto, siamo giunti ai titoli di coda
di una storia unica, di una bella musica
una scelta artistica di origine domestica

E questa storia unica ha una fine drastica
leggermente comica
Arrivedorci, arrivedorci, arrivedorci, arrivedorci

Che cosa ne pensate del testo di Arrivedorci di Elio e le storie tese?

Articoli Correlati