Sanremo 2018 – Decibel: il testo di Lettera dal Duca (autori e significato)

di Laura Boni

Clicca qui per leggere il significato di Lettera dal Duca!

CLICCA QUI per leggere tutti i testi delle canzoni di Sanremo 2018!

Lettera dal Duca è la canzone dei Decibel in gara al Festival di Sanremo 2018, scritta da D. Calvetti, M. Pelan, V. Scopelliti, F. De Martino. Il titolo del pezzo è stato annunciato in diretta tv lo scorso 15 dicembre, in occasione dello speciale Sarà Sanremo presentato da Claudia Gerini e Federico Russo.

Il Festival di Sanremo 2018, vi ricordiamo, si terrà dal prossimo 6 al 10 febbraio come da tradizione presso il Teatro Ariston. Il conduttore (o meglio, il capitano) dell’evento sarà Claudio Baglion. L’artista festeggerà nel 2018 50 anni di onorata carriera. Insieme a lui troveremo Michelle Hunziker e Pierfrancesco Savino. I due “valletti” sono stati confermati qualche giorno fa in occasione della prima, importante conferenza stampa del Festival.

L’edizione 2018 del Festival, come già vi avevamo raccontato, includerà un totale di 20 BIG e 8 Nuove Proposte. Per quest’anno, Claudio Baglioni ha scelto di mettere in piedi un festival “0.0”, senza troppi fronzoli e all’insegna della qualità. Fra le novità introdotte dal cantante troviamo l’eliminazione della serata delle cover: per stavolta infatti i telespettatori assisteranno ad una serie di imperdibili duetti che trovate cliccando qui e andranno in onda venerdì 9 febbraio.

Dulcis in fundo, ricordiamo gli ospiti annunciati: ad una settimana dall’inizio del Festival sono stati confermati Sting e Shaggy, James Taylor, Gianni Morandi, Laura Pausini, Fiorello, Gianna Nannini e Negramaro.

Qui sotto trovate in anteprima il testo di Lettera dal Duca dei Decibel:

Passano come rondini
possibilità ed utopie
Volano senza redini
come libere armonie
e non conosco più le leggi della gravità
Ostacoli e complessità

Raggiungo un’altra dimensione
se chiudo gli occhi e vedo l’infinito dentro di me
Supero i miei limiti più di quanto immagini
Tu stai parlando ad una persona che non c’è
Silenziosa anima che questo sole illumina

I see the towns – I see the mountains
Here in my heart – Fuori dal tempo
A new fronteer – Another game to play

Passano vecchie immagini
Indelebili su di noi
Restano frasi e musica
E quel battito sentirai
Io non capisco più certe meschinità
le misere mediocrità

Io vico un’altra dimensione
se chiudi gli occhi vedi l’infinito in te
e superi i tuoi limiti più di quanto immagini
Ti accorgerai che un mondo spirituale c’è
Fuoco dentro all’anima che tutto intorno illumina

I see the towns – I see the mountains
Here in my heart – Fuori dal tempo
A new fronteer – Another game to play

Se chiudo gli occhi vedo l’infinito in me
Supero i miei limiti più di quanto immagini
Down down, I see the wall falling…

Traduzione del ritornello:
Vedo le città – vedo le montagne
Qui nel mio cuore – fuori dal tempo
Una nuova frontiera – un altro gioco da giocare

Se chiudo gli occhi vedo l’infinito in me
Supero i miei limiti più di quanto immagini
Giù giù, vedo il muro cadere

Che cosa ne pensate del testo di Lettera dal Duca dei Decibel?

Articoli Correlati